Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 13:42 METEO:CECINA17°26°  QuiNews.net
Qui News cecina, Cronaca, Sport, Notizie Locali cecina
martedì 21 settembre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
iPhone 13, recensione video

Attualità venerdì 30 luglio 2021 ore 13:19

Rosignano omaggia Demiro Marchi

Rosignano Marittimo

Iniziati i preparativi in vista del centenario dalla nascita dell'ex sindaco e grande pedagogista. Due le principali iniziative organizzate



ROSIGNANO MARITTIMO — In vista del 2022, anno in cui ricorrono i cento anni dalla nascita, l’Amministrazione comunale sta pianificando una serie di iniziative per rendere omaggio a Demiro Marchi, ex sindaco di Rosignano e grande pedagogista.

Demiro Marchi, giovane antifascista impegnato nella costruzione della democrazia dopo la guerra, fu eletto sindaco di Rosignano Marittimo nel 1951, all’età di 29 anni, e ricoprì la carica per quattro legislature fino al 1966. 

"I servizi attivati e le strutture pubbliche realizzate da Demiro Marchi durante gli anni della ricostruzione e dello sviluppo del territorio sono innumerevoli: - hanno ricordato dall'Amministrazione comunale - piano regolatore, scuole rurali, biblioteca comunale, casa della cultura, patti di gemellaggio, rete idrica, urbanizzazione del territorio e recupero del patrimonio storico, solo per fare alcuni esempi. Fu un innovatore e un uomo di cultura e come tale riuscì sempre a conciliare il suo impegno politico con l’attività di studioso e di educatore. Dal 1966 al 1982 ha diretto le scuole elementari del circolo didattico di Rosignano, attuandovi una delle prime esperienze italiane di scuola a tempo pieno. Titolare della cattedra di Storia della Pedagogia e docente di Pedagogia generale all'Università di Firenze, Demiro Marchi è stato autore di numerosi studi e ricerche di carattere pedagogico, sull’importanza dell’insegnamento e della formazione per lo sviluppo e l’emancipazione della comunità, sulla condizione giovanile e sulla prima infanzia come nuova frontiera dell’educazione. Il suo impegno politico ed umano ha fortemente caratterizzato la comunità in cui viviamo. - hanno aggiunto - Aperto, vivace, pronto al confronto -anche accesso ma leale- Demiro Marchi seppe sostenere il seme della democrazia e promuovere la partecipazione, dando spazio ai giovani e favorendo la crescita di una nuova leva di amministratori e cittadini impegnati nella vita pubblica".

Per questo motivo il Comune di Rosignano ha già preso contatti con la famiglia per celebrare nel 2022 i cento anni della sua nascita. 

Le linee di intervento da mettere in campo il prossimo anno saranno principalmente due: la prima riguarda la ristampa del suo scritto del 1972 intitolato Verso la scuola a pieno tempo, per la cui prefazione è stato interpellato Franco Cambi, amico ed ex collega di Marchi, già professore ordinario di Pedagogia presso l’Università di Firenze;  la seconda linea di intervento intende invece far conoscere la genesi della scuola Europa, inaugurata in via del Popolo a Rosignano Solvay nel 1968, ma fortemente voluta da Demiro Marchi e dalla sua Giunta fin dal 1955.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Nelle Valli Etrusche sono 7 i nuovi casi accertati nelle ultime 24 ore. In provincia di Livorno i contagi sono 24
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nausica Manzi

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

CORONAVIRUS

Attualità

Attualità

Sport