Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:15 METEO:CECINA24°34°  QuiNews.net
Qui News cecina, Cronaca, Sport, Notizie Locali cecina
domenica 07 agosto 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Elezioni, Calenda: «Non intendo andare avanti in questa alleanza con il Pd»

Attualità giovedì 07 maggio 2015 ore 18:50

Smith: parlano i sindacati

Quella della chiusura dello stabilimento è una proposta inaccettabile. I prossimi giorni saranno decisivi, ma intanto il plauso ai lavoratori e alle istituzioni



VOLTERRA — I sindacati, all'unanimità, confermano l'irricevibilità di una proposta come quella di chiusura dello stabilimento di Saline di Volterra da parte di Smith Bits. CGIL, CISL, UIL congiuntamente a FIM, FIOM e UILM di Pisa lo hanno sostenuto fin da subito e ne sono ancora più convinti dopo l'incontro con l'amministratore delegato del 5 maggio e il vertice in Regione di ieri.
E snocciolano le loro ragioni. "Il gruppo di cui la Smith fa parte, non versa in particolari difficoltà economico/finanziarie - scrivono -  la decisione assunta per lo stabilimento di Saline e non solo, è finalizzata a salvaguardare i profitti a livello Internazionale. Va da sé, l'inaccettabilità di un provvedimento che sacrifica le prospettive di lavoro e di vita di centinaia di persone, sull'altare del profitto".
Inoltre, per i sindacati "nello stabilimento di Saline ci sono potenzialità, sia sul versante delle professionalità dei lavoratori, da tutti riconosciute ad un livello di eccellenza, sia per quanto riguarda alcuni prodotti recentemente realizzati in quella realtà, che potrebbero costituire le premesse per la prospettiva di una realtà produttiva, sicuramente competitiva".
Secondo le sigle sindacali "le motivazioni addotte dalla Dirigenza Smith Bits per la chiusura dello stabilimento appaiono, oltreché ciniche, eccessivamente frettolose e non del tutto attendibili; è vero, infatti, che il mercato dell'estrazione petrolifera sta attraversando un lungo momento di stallo ma, al contrario di quanto asserito dai vertici aziendali, autorevoli esperti ed osservatori dell'economia globale legata alle fonti energetiche, ne prevedono una solida ripresa nel medio periodo".
Infine "l'atteggiamento di disimpegno dell'azienda, è inversamente proporzionale alla storia ormai cinquantennale di una moltitudine di persone e di un intero territorio che, attraverso l'impegno, le capacità e le disponibilità hanno contribuito in maniera determinante ai successi commerciali di primo rilievo mondiale dell'azienda, nel florido e redditizio mercato delle estrazioni petrolifere".
"Una situazione di questo tipo, per gli effetti disastrosi che potrebbe produrre in primo luogo per i lavoratori e le loro famiglie, oltreché per l'economia dell'intera Val di Cecina - prosegue la nota - delinea un tratto di irresponsabilità sociale dell'azienda, che le organizzazioni sindacali  intendono tenacemente contrastare".
I sindacati provinciali spiegano che con i lavoratori "è stata condivisa la posizione di netto rifiuto della logica aziendale di chiusura della fabbrica, con loro sono state decise le ulteriori iniziative di lotta a difesa del posto di lavoro e delle prospettive produttive dell'azienda stessa". 
CGIL-CISL-UIL e FIM-FIOM-UILM di Pisa sottolineano anche "l'ammirabile livello di partecipazione e compattezza dei dipendenti della Smith" e definiscono "più che apprezzabile la tenuta unitaria delle Istituzioni ai vari livelli", dai Comuni alla Regione
In base agli elementi che emergeranno negli appuntamenti delle prossime settimane "verranno definite le ulteriori ed incisive iniziative". "Sarà il proseguimento del confronto con l'azienda, seguito dalle valutazioni che effettueremo insieme ai dipendenti - concludono i sindacati - il merito su cui misureremo il nostro agire".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
In Toscana nelle ultime 24 ore i nuovi casi positivi al Covid-19 accertati sono 1.777 su 13.093 tamponI effettuati
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Riccardo Ferrucci

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Sport

Cronaca

Sport

Attualità