Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 15:00 METEO:CECINA13°20°  QuiNews.net
Qui News cecina, Cronaca, Sport, Notizie Locali cecina
domenica 09 maggio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Il siparietto di Draghi e il pavone: «Ci accompagna da stamattina, sentiamo cosa dice»

Politica mercoledì 05 ottobre 2016 ore 10:51

"Io non sono separata in casa"

Serena Mancini (foto da Facebook)

Serena Mancini chiarisce i rapporti con i colleghi consiglieri del M5S: "Dal primo giorno della legislatura sono stata indifferente al loro operato"



ROSIGNANO M.MO — Grillini in guerra, separati in casa? Nulla di tutto ciò. Dopo le indiscrezioni circa una presunta spaccatura all'interno del gruppo pentastellato di Rosignano, è la consigliera Serena Mancini a chiare la sua posizione nei confronti dei colleghi pentastellati. Una riflessione che parte dalla recente bocciatura della mozione sui circhi, presentata in Consiglio Comunale dagli ex compagni di Mancini. 

Mozione alla quale lei stessa si è dichiarata contraria.

"Per fare la guerra, come insegnano i libri di storia - scrive Mancini - è indispensabile che ci siano almeno due contendenti. In questo caso non ci sono". La consigliera infatti dichiara: "Dal primo giorno della legislatura sono stata indifferente al loro operato". Una posizione che la pentastellata rivendica insieme alla propria fedeltà ai principi fondanti del Movivento: "Io ho seguito il programma con il quale mi ero candidata a fare il sindaco e, contenuti alla mano, ho fatto opposizione e presentato proposte".

"I comportamenti degli altri tre “grillini” presenti in Consiglio - prosegue - sono tutti agli atti, e a me non interessa minimamente spendere tempo per analizzarli, ognuno è responsabile davanti ai cittadini delle proprie azioni. I cittadini sono molto più attenti e bravi nei giudizi di quanto si pensi o si voglia far credere. Io non sono assolutamente “separata in casa” nella compagine del Movimento 5 Stelle. Quando deciderò non sarà una semplice separazione ma un divorzio definitivo".

"Io sono la stessa di 5 anni fa, quando fui conquistata dai valori fondativi del Movimento, quei valori erano il perimetro della mia casa - ribadisce Mancini. - E dentro quel perimetro sono sempre rimasta, battendomi con forza nel mettere in evidenza tutti gli eventi locali, provinciali e nazionali che mese dopo mese hanno stravolto il Movimento".

"E’ forse una colpa dire quello che si pensa in modo diretto, deciso e pulito quello che si pensa? - si chiede la consigliera. - Oggi, in certi ambienti, sembra proprio di si. Il tentativo di isolarmi è riuscito male".

Mancini ritorna poi sulla questione dei circhi: "Per sapere il mio pensiero basta rileggere la mozione che, io, ho presentato più di un anno fa. Mozione ben più radicale: no secco ai circhi che impiegano animali selvatici ed esotici. Mozione regolarmente bocciata dal Pd, che nei confronti delle proposte che arrivano dall’opposizione utilizza un metodo molto semplice, quello di dire no a priori".

"Alla mozione attuale ho votato no perché una proposta morbida su questo tema e inutile e dispendiosa - spiega Mancini - introdurre controlli non serve a niente. Se non a buttare al vento un po’ di soldi pubblici".

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Scattata la denuncia dei carabinieri forestali dopo aver trovato gli animali morti all'interno di sacchi neri pronti per essere gettati nel cassonetto
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Libero Venturi

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

CORONAVIRUS

Cronaca

Cronaca

Attualità