Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 13:42 METEO:CECINA18°26°  QuiNews.net
Qui News cecina, Cronaca, Sport, Notizie Locali cecina
martedì 21 settembre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Usa, agenti di frontiera frustano i migranti al confine: il video che indigna

Attualità sabato 29 agosto 2015 ore 06:41

Maltempo e divieti di balneazione: parla l'Asa

Il Gestore ritiene di essersi adoperato correttamente nelle proprie funzioni, essendo intervenuto tempestivamente con la propria struttura gestionale



ROSIGNANO MARITTIMO — In relazione ai divieti di balneazione conseguenti agli intensi eventi meteo registratati sul litorale del Comune di Rosignano Marittimomo nelle giornate del 24 e 25 agosto, ASA in una nota fa il punto sulla situazione e sulle modalità di gestione dell’emergenza .

"La criticità di sovraccarico idraulico delle fognature, riscontrata dai nostri tecnici in loco nel corso della mattina del 24 agosto, era abbastanza diffusa e tra questi lo era anche la rete presso la Baia del Quercetano a Castiglioncello proprio a causa dell’intenso evento meteorico registratosi nella giornata sin dalle ore notturne.

La nostra attenzione si è concentrata a presidiare e a garantire la funzionalità del sistema fognario e di depurazione, soprattutto nelle sue strutture più nevralgiche, con i nostri reperibili impegnati sul controllo di circa 20 stazioni di sollevamento lungo la costa tra Castiglioncello e Marina di Bibbona, e nei tre depuratori dei comuni di Rosignano M.mo, Cecina e Bibbona, dove si è concentrato il temporale.

Pur in presenza di una pioggia eccezionale, possiamo affermare che tutto il sistema nel suo complesso non ha subito significative disfunzioni, in particolare il depuratore di Rosignano Solvay, dove si è attivato lo scaricatore di piena a monte nel Fosso Bianco, che ha scolmato le eccedenze di portate proprio per salvaguardare il suo corretto funzionamento .

Nello specifico la stazione di sollevamento in località Quercetano a Castiglioncello ha funzionato regolarmente durante tutto l’evento meteo, con entrambe le pompe in marcia, pur registrandosi alti livelli dalle ore 3,00 del 24/08 alle ore 19,00 della stessa giornata, sia presso la stazione stessa sia in tutta la rete di fognatura a monte.

Anche per quanto attiene la stazione di sollevamento ubicata a Rosignano Solvay in Via Trieste denominata “Scoglietto”, si sono registrati alti livelli con le pompe sempre in marcia regolarmente. In questo caso si è apprezzato comunque un miglioramento della situazione rispetto agli eventi similari del 2014, grazie ai lavori di separazione delle reti effettuati nel corso dell’anno di concerto con l’amministrazione comunale.

Il sistema di raccolta delle acque reflue urbane di Rosignano M.mo, in molti tratti ancora di tipo misto o con presenza di collegamenti occulti tra la fognatura bianca e quella nera, soprattutto nelle zone più vecchie, risente, in caso di pioggia intensa, di un incremento notevole delle portate sia nella rete di fognatura sia in ingresso al depuratore e nelle stazioni intermedie di sollevamento, dove possono entrare in funzione gli scaricatori di piena o dove localmente possono avvenire rigurgiti fognari.

Sull’alterazione dei parametri di balneabilità influisce negativamente soprattutto anche l’apporto organico in mare derivante direttamente dalle acque melmose dei rii e dal drenaggio delle strade durante gli eventi di forte pioggia, quando questi avvengano successivamente a lunghi periodi di siccità, come in questa estate del 2015.

Nel giorno del 25/08 invece, presso l’impianto di sollevamento di Caletta, si è verificato un blackout ENEL, non comunicato dal gestore di rete a causa di un guasto che ha comportato l’interruzione della fornitura elettrica alle pompe per diverse ore, con conseguente attivazione del troppopieno della stazione stessa.

I nostri tecnici reperibili sono stati avvertititi dal telecontrollo di un’anomalia per alto livello nella centralina alle ore 16 e 40 circa e recatisi sul posto hanno effettivamente riscontrato un assenza di alimentazione, peraltro diffusa anche ad alcuni esercizi commerciali della zona.

Essendo presente una fuoriuscita di liquame nella fognatura nella zona della passeggiata, si è reso necessario anche l’intervento di un’autobotte per mantenere bassi i livelli prima che fosse riparato il guasto ENEL e quindi della riattivazione della fornitura di energia alla stazione di sollevamento, che è avvenuta alle ore 19 e 30, con la situazione che è poi rientrata nella normalità.

Per tutto quanto sopra esposto, questo Gestore ritiene di essersi adoperato correttamente nelle proprie funzioni, essendo intervenuto tempestivamente con tutta la propria struttura gestionale durante gli eventi ed avendo fornito esaustive e tempestive informazioni e dettagli utili alla gestione dell’emergenza direttamente ai tecnici e amministratori del Comune di Rosignano e tutti gli organi di controllo, affinché potessero adottare i provvedimenti cautelativi di salvaguardia della salute pubblica".

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Nelle Valli Etrusche sono 7 i nuovi casi accertati nelle ultime 24 ore. In provincia di Livorno i contagi sono 24
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nausica Manzi

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

CORONAVIRUS

Attualità

Attualità

Sport