Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 11:20 METEO:CECINA22°26°  QuiNews.net
Qui News cecina, Cronaca, Sport, Notizie Locali cecina
martedì 03 agosto 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Vanessa Ferrari: «Puntavo all'oro, ma è arrivato un bellissimo argento. Più di così non potevo fare»

STOP DEGRADO venerdì 25 giugno 2021 ore 08:32

"Rimettere in sicurezza la ciclo-pedonale"

Lo chiede in una mozione urgente la consigliera di Forza Italia Tenerini che sollecita un intervento immediato per la sistemazione delle panchine



CECINA — "Provvedere alla sistemazione, manutenzione e alla messa in sicurezza delle panchine ancora presenti lungo il dialetto ciclo-pedonale lungo fiume che unisce l'abitato di Cecina con quello di Marina". E' quanto chiede presentando una mozione urgente la consigliera capogruppo di Forza Italia Chiara Tenerini

"Nell'atto presentato faccio richiesta anche di rimozione di tutte le parti e placche di ferro rugginoso, estremamente pericolose, sporgenti dai supporti di cemento. - ha spiegato - Purtroppo con il passare degli anni e la scarsa manutenzione molte delle panchine esistenti risultano essere state rimosse, mentre le restanti sono in condizioni pessime, non solo dal punto di vista del decoro urbano, ma soprattutto dal punto di vista della sicurezza".

La passeggiata lungo fiume che costeggia anche la foce ed il porto, viene utilizzata da molte famiglie cecinesi e in estate da molti turisti, per recarsi in bicicletta o a piedi dal centro della città alle spiagge della Marina. Il percorso è molto utilizzato anche da chi fa sport, in particolare jogging o passeggiate salutari, essendo particolarmente adatto per chi dal centro desidera, senza prendere l’automobile, fare una seduta di allenamento lontano dal traffico e dalla circolazione di veicoli. Per naturale tranquillità del luogo, molti sono i genitori o i nonni che portano i bambini piccoli, come momento di svago e di relax e molte sono anche le persone anziane che passeggiano lungo il vialetto.

"Deve essere interesse dell’amministrazione implementare la mobilità dolce e promuovere percorsi alternativi, anche come richiamo per un turismo a vocazione naturale e sportiva. - ha sottolineato Tenerini - Molte sono state le segnalazioni da parte dei cittadini, la maggior parte delle panchine sono ancorate con viti allentate, fissate ai supporti di cemento e i supporti stessi sono ormai logori e crepati, tanto che le panchine all’ utilizzo sono instabili sia sulla base che sulla parte dello schienale, risultando pericolose. Per la loro particolare collocazione, che le rende sospese sull’argine, una eventuale rottura costituirebbe notevole pericolo per chi vi si trovasse seduto".

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
55 i nuovi contagi accertati nel capoluogo. E' quanto emerge dai dati sanitari aggiornati alle ultime ventiquattro ore
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Davide Cappannari

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

CORONAVIRUS

Attualità

Cultura

Attualità