Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 07:53 METEO:CECINA22°28°  QuiNews.net
Qui News cecina, Cronaca, Sport, Notizie Locali cecina
mercoledì 28 luglio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Tokyo2020, Biles: «Nessun infortunio, giusto dare la priorità al benessere mentale»

Attualità venerdì 16 settembre 2016 ore 06:35

L'ultima serata fra poesia e archeologia

Matteo Pelliti

Appuntamento conclusivo per la rassegna Alti Allori con il poeta e filosofo Matteo Pelliti fra gli scavi dell’antica villa romana



CECINA — Sarà Matteo Pelliti, il poeta-filosofo collaboratore di Simone Cristicchi, a chiudere, venerdì 16 settembre 2016, ore 18.30, la rassegna Alti allori: letture poetiche in musica fra gli scavi dell’antica villa romana di San Vincenzino a Cecina mare (LI).

Sulle note del violoncello di Francesco Genovesi, ritorna in veste contemporanea quel “coro improvviso” che, nel 400 d.c., fermò Rutilio Namaziano, poeta e politico romano, in quel riparo dal viaggio da Roma alla Gallia attraverso le intemperie del mare. La villa dell’amico Albino, richiamata dagli “Alti allori”, sul lido di Cecina.

“Nel luogo che forse ospitava la villa di Decio Aginazio Albino Cecina, cerchiamo un sentiero o almeno un riparo affidandoci alle voci dei poeti”. Con le suggestioni coreografiche di Laura Daddi, alcuni degli autori più importanti della poesia italiana contemporanea, leggono liriche proprie nella cornice del Museo e del Parco Archeologico di Cecina, con accompagnamento musicale dal vivo.

Esordita il 26 agosto 2016, la rassegna è organizzata dal Comune di Cecina, con la collaborazione della cooperativa Il Cosmo, l’iniziativa si avvale della collaborazione parallela della Scuola di musica Comunale Sarabanda per la musica, e del Parco e Museo archeologico per le location.

Matteo Pelliti, nasce a Sarzana nel 1972. Si laurea a Pisa, in Filosofia, con una tesi sulla “grammatica del linguaggio psicologico” in Wittgenstein, specializzandosi poi in “Comunicazione pubblica e politica”. Da qui passa a lavorare per la Provincia di Pisa, nell’ambito della quale si occupa di web e comunicazione istituzionale dal 2001 ad oggi, praticando forme di “letteratura alimentare”.

Si considera un dilettante in tutte le cose che fa professionalmente. Tra quelle compiute, il volumetto di poesie Versi ciclabili (Napoli, 2007), la raccolta di racconti Giocattoli (Pisa, 2010), le poesie dedicate alla parole deonimiche in “Boicottando mongolfiere e ghigliottine” (Tapirulan, 2013), i versi dedicati al concetto di casa/corpo in “Dal corpo abitato“, audio-libro con le illustrazioni di Guido Scarabottolo e la voce di Simone Cristicchi (Luca Sossella Editore, 2015). Alcuni suoi racconti sono presenti in antologie (Ultima spiaggia, ETS 2004; Caffè ristoro, ETS 2006; Pisanthology, Giulio Perrone Editore 2007). Nel 2013 ha preso parte all’antologia “Sosteneva Tabucchi” (Felici Editore) a cura di Luca Ricci.

Dal 2005 collabora col cantautore Simone Cristicchi, per il quale ha scritto il racconto “Accadde una volta” e le postfazioni ai volumi Centro di igiene mentale (insieme a Massimo Bocchia, Mondadori 2007) e Dialoghi incivili (di Massimo Bocchia e Simone Cristicchi, Eléuthera, 2010). Nel 2013 ha collaborato alla scrittura del testo teatrale di “Magazzino 18″, musical-civile dedicato alla storia dell’esodo giuliano-dalmata. Nel 2014 ha partecipato come autore allo spettacolo “Marx Reloaded” per Internet Festival, con I Sacchi di Sabbia, il collettivo Diecimila.me e Moni Ovadia.

Nel 2015 ha scritto con Simone Cristicchi il monologo “A volte ritorno” (che ha debuttato a Taranto il 1 aprile 2015) e, con Manfredi Rutelli, lo spettacolo teatrale “Tacabanda” (racconto musicale per voce recitante e banda di paese)

Tra i progetti passati e presenti: la rubrica LAPIS (Tic, lapsus e storture della lingua sociale); Il Dizionario Controfattuale dell‘Innovazione; Il blog fotografico collettivo dei “Cicli Infelici”; il concorso estivo di scrittura “Scrivere l’essenziale”.

Ingresso libero.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Confesercenti: "Troppe responsabilità sulle imprese, impossibile intervento su lavoratori se la legge non lo prevede"
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nadio Stronchi

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Politica

Attualità

CORONAVIRUS

Attualità