Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 21:00 METEO:CECINA12°15°  QuiNews.net
Qui News cecina, Cronaca, Sport, Notizie Locali cecina
domenica 11 aprile 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
L'arena di Nimes al posto del Colosseo: l'errore nel video pubblicato dalla sindaca Raggi

Attualità martedì 22 dicembre 2020 ore 13:08

Un progetto partecipato su sicurezza e socialità

I promotori dell'iniziativa

"Sos Cinque strade", al via il progetto partecipativo per rilanciare il centro di Solvay all'insegna di sicurezza, socialità e opportunità



ROSIGNANO MARITTIMO — Il Comune di Rosignano ha lanciato “SOS 5 Strade: sicurezza, socialità, opportunità”, un progetto integrato e partecipato con i cittadini in collaborazione con associazioni e operatori economici per la rivitalizzazione sociale, culturale e commerciale dell’area centrale, a Rosignano Solvay. 

Nello specifico l’iniziativa sarà articolata in tre fasi: l’animazione sociale, il sostegno della rete commerciale di quartiere e un percorso di partecipazione per definire alcuni interventi di rigenerazione urbana. Il primo passo prevedrà la co-progettazione della strategia per riqualificare l’area, tramite attività di animazione socio-culturale e analisi di buone pratiche. «L’obiettivo, - dichiara l’assessore alla Partecipazione Beniamino Franceschini, - è riportare l’attenzione sulle Cinque Strade, valorizzandone la storia urbanistica e sociale, anche tramite il rafforzamento del senso di comunità e del ruolo di crocevia e portale di accesso a Rosignano Solvay lungo la direttrice di via della Repubblica, che connette diversi punti strategici come le scuole, lo stadio e la nuova piazza della Repubblica".
Una seconda azione prevede un percorso sperimentale di co-progettazione con operatori economici, cittadini e associazioni di un modo innovativo di intendere il commercio di vicinato, creando una rete di quartiere per la promozione del commercio e l’animazione della zona. 

"Alle Cinque Strade, - commenta l’assessore alle Attività Produttive Alice Prinetti, - è già presente una rete di quartiere con un’offerta commerciale variegata, ben integrata nel tessuto sociale e che fornisce servizi che sono punti di riferimento non solo per i residenti del quartiere, ma anche per molti cittadini di zone limitrofe. L’impegno di “SOS Cinque Strade” è valorizzare il lavoro degli operatori commerciali e il loro ruolo come presidio di professionalità e socialità".
La terza fase, sintesi e conclusione delle precedenti, vedrà l’Amministrazione e i soggetti partner impegnati in un percorso di partecipazione per l’individuazione di alcuni interventi di rigenerazione degli spazi pubblici locali, attraverso attività di co-progettazione e di bilancio partecipato che da un lato possano condurre alla stipula di patti di collaborazione per la gestione delle aree rigenerate, dall’altro possano segnare l’avvio di un progressiva riqualificazione dell’area.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Sono 27 i nuovi casi di Covid-19 segnalati nei territori che ricadono nell'ambito Valli Etrusche che comprende la Bassa Val di Cecina e la Valdicornia
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Libero Venturi

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

CORONAVIRUS

Cronaca

Attualità