QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
CECINA
Oggi 18°23° 
Domani 16°27° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News cecina, Cronaca, Sport, Notizie Locali cecina
giovedì 20 settembre 2018

Lavoro sabato 23 giugno 2018 ore 15:34

Aree di crisi, dieci milioni sul territorio

Riapre il bando di Invitalia per l'area di crisi livornese che comprende anche il territorio di Rosignano Marittimo, ci sono dieci milioni di euro



ROSIGNANO MARITTIMO — Riaprirà il prossimo 10 luglio l’Avviso per l’area di crisi industriale complessa di Livorno, Rosignano Marittimo e Collesalvetti, che mette a disposizione 10 milioni di euro di risorse statali per nuovi investimenti produttivi. Principale novità sarà la modalità di presentazione delle domande che non sarà più a bando, bensì “a sportello” ovvero l’avviso resterà aperto continuativamente fino all’esaurimento delle risorse disponibili e le proposte verranno istruite secondo l’ordine di presentazione.

La pubblicazione del nuovo avviso offre l’occasione al Sindaco Alessandro Franchi e all’Assessore Piero Nocchi, accompagnati da Dario Tallini e Andrea Porciani in rappresentanza di CNA Livorno, di fare un primo bilancio sulle ricadute che l’Accordo di Programma ha avuto a Rosignano.

“E’ innegabile che il territorio di Rosignano Marittimo”, spiega il Sindaco, “sia stato inserito nell’area di crisi complessa di Livorno principalmente per il problema dell’approvvigionamento energetico del parco industriale Solvay che, nel 2016 con lo scadere della convenzione CIP6, rischiava di perdere la propria competitività. Da subito abbiamo lavorato per trovare una soluzione condivisa con tutti i livelli istituzionali che ha portato alla sottoscrizione di uno specifico protocollo d’intesa che ha dato il via a 115 milioni di euro di nuovi investimenti all’interno del parco migliorandone l’efficienza e la sostenibilità ambientale”.

“Anche sull’attrazione di nuovi investimenti produttivi abbiamo fatto molto”, continua il Sindaco Franchi, “lavorando in stretta relazione con il territorio per evidenziare tutte le aree produttive che possono essere messe a disposizione di chi ha intenzione di investire a Rosignano”. “Non è un caso infatti se, con il Bando regionale Protocolli di Insediamento (10 milioni di euro di risorse regionali per l’area di crisi di livorno), sono stati finanziati ben 4 progetti in corso di realzzazione a Rosignano per un investimento complessivo di € 7.614.491,36” “Ora ci aspettiamo che questo nuovo avviso sulla L. 181/89 possa dare ulteriori opportunità di sviluppo al nostro comune”.

“Abbiamo cercato di porre grande attenzione anche al tema del lavoro”, evidenzia l’Assessore Piero Nocchi, “mettendoci nella condizione di intercettare tutte le risorse disponibili per offrire una possibilità anche a chi un lavoro non lo ha più e sul territorio, anche di Rosignano, non sono pochi”. “Grazie alle due edizioni del Bando regionale Lavori di Pubblica Utilità siamo riusciti a presentare due progetti che ci hanno permesso di assumere complessivamente 26 disoccupati da impiegare in attività importantissime per il nostro comune come la sistemazione e successiva riapertura del Museo Archeologico, la manutenzione del decoro urbano e del verde pubblico”.



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità