Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 16:30 METEO:CECINA15°  QuiNews.net
Qui News cecina, Cronaca, Sport, Notizie Locali cecina
venerdì 05 marzo 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Sanremo, Ibra racconta il suo viaggio per arrivare all'Ariston: «Sembrava di essere in un film»

Lavoro martedì 07 marzo 2017 ore 13:46

Il rilancio strizza l'occhio all'occupazione

Aperto il bando di Invitalia per progetti di investimento sul territorio di Rosignano. Incentivi per i settori del turismo e della manifattura



ROSIGNANO MARITTIMO — Aperto il bando di Invitalia per presentare progetti di investimento sul territorio di Rosignano. Le risorse legate all’Accordo di programma per il rilancio competitivo dell’area costiera livornese ammontano complessivamente a 20 milioni, di cui 10 di competenza della Regione e 10 messi a disposizione dal Mise e gestiti dall’agenzia Invitalia.

Il bando è stato aperto il 6 marzo dopo la registrazione dell’Accordo alla Corte dei Conti, e chiuderà il 7 aprile.

Gli investimenti previsti dall’Accordo riguardano progetti per nuovi investimenti nei settori manifatturiero e turismo, e misure per creare occupazione.

“Dopo il finanziamento di tre progetti sul bando della Regione, e l’investimento di 115 mln sul parco industriale Solvay, prosegue la politica di investimenti previsti dall’Accordo di Programma - ha detto il sindaco Alessandro Franchi - ci auguriamo dunque che con questo nuovo bando altre imprese colgano l’opportunità di investire sul nostro territorio, contribuendo a rinnovare il tessuto produttivo e a dare nuovo impulso all’economia e all’occupazione di quest’area”.

Le domande possono essere presentate fino alle 12 del 7 aprile  andando direttamente sul portale dell’Agenzia nazionale per l’attrazione degli investimenti e lo sviluppo d’impresa Invitalia www.invitalia.it

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

CORONAVIRUS

Attualità

Attualità