Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 14:13 METEO:CECINA21°26°  QuiNews.net
Qui News cecina, Cronaca, Sport, Notizie Locali cecina
giovedì 24 giugno 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Miami, il video del crollo del palazzo di dodici piani

Attualità domenica 25 aprile 2021 ore 11:41

Il Covid non ferma le celebrazioni del 25 Aprile

Una corona di alloro (Foto di archivio)

Tutte avvenute nel rispetto delle norme anti contagio si sono svolte diverse iniziative per celebrare l'anniversario della Festa di Liberazione



ROSIGNANO MARITTIMO — "Dopo la forzata assenza del 2020, quest’anno le piazze potranno tornare a popolarsi per celebrare il 25 Aprile", così il sindaco di Rosignano Marittimo Daniele Donati aveva invitato tutti i cittadini a partecipare all'iniziativa organizzata dal Comune per il 76esimo anno dalla liberazione dal nazifascismo pur rispettando le normative in vigore per il contenimento del Covid-19.

Come ogni anno, il Comune di Rosignano Marittimo in collaborazione con l’Anpi (Associazione Nazionale Partigiani Italiani) ha programmato una giornata dedicata al ricordo per tenere viva la memoria storica e tramandare i valori della Resistenza. Contestualmente sono stati inaugurati i nuovi pannelli illustrativi della Memoria, uno in piazza Carducci al lato della scuola, l'altro accanto alla Chiesa di San Nicola. Inoltre, in piazza Risorgimento a Rosignano Solvay, oltre alla deposizione della corona di alloro al Monumento ai Caduti di tutte le guerre, l’esibizione musicale del Gruppo Filarmonico Solvay e quella del Coro Partigiano.

Cerimonie sono state organizzate in tutti i Comuni della bassa Val di Cecina.

Anche il Comune di Cecina, come ogni anno, ha celebrato l'anniversario della Festa di Liberazione nazionale per tenere viva la memoria storica e tramandare i fondamentali valori della Resistenza. Dopo la messa nella chiesa del Duomo con la Santa Messa in suffragio dei Caduti per la Liberazione si è succeduta la deposizione di 4 corone d'alloro, una al Monumento dei Caduti in piazza della Stazione a Cecina, una al monumento commemorativo dell'Eccidio di Guardistallo, una alla targa posta a ricordo di Ilio Barontini e una in piazza Martiri di Belfiore a San Pietro in Palazzi al cippo dedicato ai caduti di tutte le guerre. In questi giorni i rappresentati locali Anpi hanno donato al primo cittadino il libro Antifasciamo quotidiano. Strumenti istituzionali per il contrasto a neofascismi e razzismi. A celebrare questa giornata anche la libera orchestra e il coro giovanile diretti dal maestro Massimo Ferrini, oltre ad alcuni rappresentanti della Filarmonica Pietro Mascagni, tutto nel massimo rispetto delle misure di prevenzione del contagio da Covid-19.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Da Cecina e San Vincenzo tantissimi messaggi di cordoglio dopo essersi diffusa la notizia della morte di Flavia Tenerelli
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicola Belcari

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

CORONAVIRUS

Attualità

Attualità