QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
CECINA
Oggi 18°28° 
Domani 19°30° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News cecina, Cronaca, Sport, Notizie Locali cecina
giovedì 18 luglio 2019

Attualità lunedì 29 aprile 2019 ore 16:59

Aperto il bando per gli orti pubblici

Aperto fino al 31 maggio il bando per l'assegnazione degli orti pubblici in località Polveroni a Vada, ecco cosa è necessario fare



ROSIGNANO MARITTIMO — Nell’ambito del progetto regionale “Centomila Orti in Toscana”, il Comune di Rosignano Marittimo ha realizzato un nuovo complesso di orti urbani a Vada, in località Polveroni, che comprende 25 orti (di cui uno per esigenze istituzionali), una struttura in legno per la socializzazione e il ricovero degli attrezzi, un fabbricato per i servizi igienici, un pozzo per l’acqua di irrigazione e un piccolo parcheggio.

I cittadini e le cittadine interessati ad avere in assegnazione ed a coltivare uno dei nuovi orti possono consultare il bando e compilare il modulo, che sono pubblicati sul sito del Comune www.comune.rosignano.livorno.it , alla sezione “Bandi e Avvisi Vari”.

I requisiti per presentare la domanda sono: residenza nel Comune di Rosignano Marittimo, 18 anni compiuti di età, non avere a disposizione altro terreno da coltivare, essere in grado di provvedere direttamente alla coltivazione dell’orto.

L’assegnazione degli orti avverrà attraverso una graduatoria e avrà una durata di 3 anni, con possibilità di rinnovo per ulteriori 3 anni. Gli assegnatari degli orti, saranno tenuti a sottoscrivere il relativo Regolamento di utilizzo e a garantire un contributo forfettario annuo pari a 60 euro.

Il nuovo regolamento comunale per l’assegnazione di questi orti prevede una maggiore accessibilità a persone con uno svantaggio “sociale”: giovani dai 18 ai 40 anni, disoccupati o esodati, famiglie con più figli o con invalidi. Infatti, chi partecipa al bando e appartiene a queste categorie ha diritto a punteggi più alti in sede di formazione della graduatoria. 



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Lavoro

Attualità

Attualità

Attualità