Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 13:50 METEO:CECINA21°25°  QuiNews.net
Qui News cecina, Cronaca, Sport, Notizie Locali cecina
sabato 18 settembre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Eitan Biran, parla il nonno paterno: «Un giorno mi dirà 'hai fatto tutto il possibile per salvarmi'»

Attualità giovedì 05 agosto 2021 ore 10:15

A bando i terreni per serre idroponiche

Una serra idroponica (Foto di repertorio)

Nelle serre si produrranno ortaggi. Scapigliato metterà a disposizione energia elettrica e biometano prodotti dai rifiuti



ROSIGNANO MARITTIMO — Nell’ambito del macro-progetto di riconversione del Polo impiantistico La Fabbrica del futuro, Scapigliato ha pubblicato il bando finalizzato a raccogliere le manifestazioni di interesse di privati cittadini, imprese o istituzioni proprietarie di terreni nel Comune di Rosignano Marittimo e interessate a metterli a disposizione per la realizzazione di serre idroponiche

Attraverso questo progetto, Scapigliato, d’intesa col Comune di Rosignano Marittimo, intende perseguire concretamente gli obiettivi di sostenibilità ambientale e sviluppo socio-economico del territorio, mettendo a disposizione a condizioni favorevoli rispetto a quelle di mercato, ciò che dai rifiuto viene prodotto grazie ai propri impianti, ovvero l’elettricità, ricavata dal biogas di discarica, e il biometano, che sarà ottenuto dal nuovo impianto di biodigestione anaerobica. Come spiegato in una nota, l’operazione permetterà, così, di chiudere in modo virtuoso il ciclo dei rifiuti, seguendo i principi dell’economia circolare e riducendo l’utilizzo delle risorse naturali, quali acqua e suolo.

Le serre idroponiche rappresentano, infatti, una delle soluzioni tecnologiche più all’avanguardia del settore agro-industriale e sono caratterizzate da un alto tasso di produttività che garantisce una produzione protetta e controllata, nonché un prodotto migliore dal punto di vista qualitativo. Le colture che potranno essere prodotte all’interno di questi impianti sono ortaggi, con particolare attenzione alla produzione di pomodori a grappolo di diverse varietà. Gli impianti consentiranno, inoltre, di generare una nuova e significativa offerta occupazionale sul territorio (si stima che per un impianto di 10 ha potranno essere impiegati tra i 140 e i 170 operatori che lavoreranno all’interno di un ambiente particolarmente tecnologico).

Gli interessati possono scaricare il bando e il modulo da compilare per la manifestazione di interesse sul sito web di Scapigliato.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
In provincia di Livorno nelle ultime 24 ore i casi sono 50, 38 dei quali tutti riconducibili al capoluogo
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

CORONAVIRUS

Politica