Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 21:00 METEO:CECINA12°15°  QuiNews.net
Qui News cecina, Cronaca, Sport, Notizie Locali cecina
domenica 11 aprile 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
L'arena di Nimes al posto del Colosseo: l'errore nel video pubblicato dalla sindaca Raggi

Attualità domenica 21 dicembre 2014 ore 15:14

I bambini portano il Natale in Comune

I piccoli dell'asilo hanno lavorato a lungo per preparare le decorazioni destinate ad abbellire il Municipio usando materiali riciclati



ROSIGNANO MARITTIMO — Come è ormai tradizione, sono stati i bambini della scuola d’infanzia Stacciaburatta di Rosignano Marittimo, insieme alle loro insegnanti, a decorare l’albero di Natale che si trova nell’atrio della sede comunale del Castello.
Una bella festa, con tanto di canzoni e regali, che ha coinvolto anche il sindaco Alessandro Franchi, la presidente del Consiglio Comunale Caterina Giovani, una rappresentanza della giunta e del Consiglio e alcuni dipendenti.

Ad animare la sede comunale sono stati tutti i bambini della scuola, dai 3 ai 5 anni, accompagnati dalle insegnanti Cristina Manetti, Franca Vignali, Claudia Felloni, Debora Stefanini, Carla Potenti, Daniela Ciani, Rita Infantino, Ilaria Federzoni e Cervera Montserrat. Oltre ai fantasiosi addobbi da appendere all’albero i piccoli hanno portato anche dei regali natalizi indirizzati al sindaco Franchi che i piccoli hanno accolto con un grande applauso.
“Quest’anno – ha spiegato Cristina Manetti – i bambini hanno costruito un regalo speciale, un grande quadro che rappresenta la diversità nei Babbi Natale. I piccoli hanno quindi rappresentato il Babbo Natale sovrappeso, quello magro magro, quello sorridente; il tutto per insegnare loro il valore e la ricchezza della diversità. Il lavoro è stato realizzato con materiali di recupero e con il prezioso aiuto della nostra comunità: alcuni genitori hanno portato il cartone, un nonno ha fatto la cornice ed un altro nonno lo ha trasportato fino al castello”.
Oltre al quadro, che è stato posizionato nell’atrio della sede, è stato regalato anche un bel presepe. “Anche in questo caso – ha spiegato Carla Potenti – abbiamo voluto usare, come sempre facciamo, materiali di recupero: la capannuccia è fatta con cassette della frutta, i personaggi sono in cartone e stoffa e l’ambientazione è stata ricreata con paglia e borraccina. Il materiale lo abbiamo trovato con l’aiuto delle famiglie, dei negozi e dei laboratori che ci hanno offerto i loro scarti. Il progetto finale è stato realizzato anche grazie ad una ex collega che ci ha aiutato in veste di nonna. Oltre ad insegnare l’utilità del riciclo – ha concluso – riteniamo molto educativo trasmettere ai piccoli la manualità, che si va un po’ perdendo”.
Anche sull’albero “addobbi ricicloni”. “I bambini – ha sottolineato Claudia Felloni – hanno potuto lavorare dall’inizio alla fine, partendo da una vecchia maglia di lana che hanno sfatto per poi utilizzare i fili per rivestire gli anelli di cartone. Erano al tempo stesso felici e meravigliati quando hanno visto i loro lavori appesi all’albero”.
Protagonisti anche i più piccoli, quelli della classe dei 3 anni. “Sono stati preparati da giorni a questa visita – ha raccontato Rita Infantino – ed essendo molto piccoli hanno preparato addobbi lavorando sulla sensorialità: hanno immerso le palle di polistirolo nella colla e poi le hanno rotolate in materiali a loro conosciuti come il riso o le lenticchie”.

I bambini della Stacciaburatta non hanno voluto dimenticare neppure i loro coetanei meno fortunati e dunque hanno provato a mettersi nei panni di Babbo Natale scrivendo il loro regalo nella “scatola dei pensierini dolci”. E in più hanno preparato dei disegni che poi hanno distribuito ai negozi di Rosignano Marittimo.

Fonte: Comune di Rosignano Marittimo

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Sono 27 i nuovi casi di Covid-19 segnalati nei territori che ricadono nell'ambito Valli Etrusche che comprende la Bassa Val di Cecina e la Valdicornia
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Libero Venturi

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

CORONAVIRUS

Cronaca

Attualità