Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 15:16 METEO:CECINA13°  QuiNews.net
Qui News cecina, Cronaca, Sport, Notizie Locali cecina
martedì 18 gennaio 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Salvini: «Draghi a Chigi mi rassicura»

Politica martedì 06 dicembre 2016 ore 15:00

Rugo risponde alla Lega

Il giovane esponente leghista Gasperini aveva attaccato Rugo che aveva precedentemente detto: "Non scendiamo in piazza con Lega Nord"



CECINA — Lorenzo Gasperini e i giovani della Lega nord avevano sottolineato come alcuni interventi di Rugo, uno risalente all'11 novembre (che trovate tra i correlati in fondo all'articolo) e che annunciava "mai in piazza con la Lega nord" e un altro in cui aveva definito la lega come un partito di estrema sinistra, fossero scomposti e inopportuni e smentiti dalla stessa presenza di Giorgia Meloni e Giovanni Donzelli nella stessa piazza fiorentina insieme a Matteo Salvini.

Rugo ha ribattutto: "Ringrazio Gasperini e il movimento dei giovani toscani della Lega per avermi concesso su un vassoio d'argento la possibilità di tornare sull'argomento del mio rapporto con la Lega Nord. La posizione assunta da Fratelli d'Italia Bassa Val di Cecina è stata una scelta condivisa con i propri attivisti locali e con il proprio movimento giovanile Gioventù Nazionale, una scelta coerente e serena, per niente sofferta nonostante il diverso orientamento e l'attuale linea (rispettata ma non condivisa) perseguita dal partito centrale".

"Un atteggiamento molto semplice che si può definire in vari modi - ha spiegato Rugo - opinione, confronto, dibattito, discussione e rispetto, in parole povere libertà di espressione e democrazia, aspetti fondamentali se si vuole vivere con serenità la vita politica dentro un partito, concetti questi che sembrano essere lontani anni luce da Lorenzo Gasperini, dai giovani leghisti e dal loro partito, concetti che invece sono propri di Fratelli d'Italia, un movimento nel quale non si viene ne criminalizzati ne ghettizzati se si ha una visione diversa dalle altre, come nel nostro caso appunto".

Rugo ha anche chiarito la situazione fiorentina: "Per la posizione assunta sulla manifestazione di Firenze, Fratelli d'Italia, sebbene non entusiasta, non ha inteso rimproverarci nulla, e di certo a farlo non ne hanno titolo Lorenzo Gasperini e il movimento dei giovani toscani della Lega che appunto militano altrove. Non si comprende a quali "paralogismi scomposti" Gasperini faccia riferimento, noi non accusiamo la Lega di essere un movimento di estrema sinistra, noi ci limitiamo a collocarla per quello che è realmente in un contesto politico la cui storia parla molto chiaro, l'impegno politico giovanile di Matteo Salvini nel Centro Sociale Leoncavallo ne è un esempio lampante poiché proprio in quel luogo, citiamo dalla sua biografia, "si schiererà negli anni '90 con le correnti di estrema sinistra della Lega, tra cui in particolare ricordiamo il fatto di essere stato fondatore e leader dei Comunisti Padani". Informazioni queste che non sono frutto di paralogismi e fantasie e che si possono evincere pacificamente dalla sua biografia personale, pubblicata anche su Wikipedia".

"Gasperini e i giovani padani dovrebbero studiare di più, specialmente la storia del loro partito. Potremmo continuare con molti esempi, i post di Facebook pubblicati lo scorso ottobre da Roberto Maroni, nei quali sull'immagine di un Che Guevara raffigurato sotto al "sole delle alpi", promuoveva una non meglio definita Rivoluzione Padana, potremo parlare anche dell'antifascismo di Umberto Bossi e dei manifesti leghisti contro la Destra di Le Pen padre ma per non dilungarsi oltremodo riteniamo sufficienti le elencazioni appena fatte, lasciando agli elettori della Lega il piacere di riscontrare quanto detto con una semplice navigazione sulla rete". 

"In merito alla Piazza di Firenze si evidenzia che non c'è stata alcuna smentita da parte di nessuno, ne di Giovanni Donzelli ne di Giorgia Meloni, la loro presenza già programmata non è certo una smentita essendo alleati con Lega, la nostra posizione ed il nostro messaggio invece sono stati netti e a giudicare dall'attacco di Gasperini ha sorbito il suo effetto, centrando il punto debole della Lega e il suo vero obbiettivo, la secessione di uno Stato Padano indipendente e sovrano".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Ecco i nuovi contagi, Comune per Comune, registrati nelle ultime 24 ore nell'area della Bassa Val di Cecina e della Val di Cornia
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Chi mette al centro la persona

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Politica

Attualità