Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 09:59 METEO:CECINA10°  QuiNews.net
Qui News cecina, Cronaca, Sport, Notizie Locali cecina
martedì 25 gennaio 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
«Stupido figlio di p...», la gaffe di Biden che insulta un giornalista a microfono acceso

Attualità mercoledì 30 agosto 2017 ore 07:00

Novantamila euro di progetti per le Galilei

Dall'allestimento di spazi digitali per la biblioteca all'Erasmus Plus per i docenti, ecco i progetti pensati per le scuole medie



CECINA — É di quasi 90mila euro l'importo totale dei progetti finanziati per l'anno scolastico 2017/2018 alla scuola secondaria di I grado Galileo Galilei

Centoquarantottomila euro, invece, la cifra dei progetti per i quali attendono a breve un risposta per un contributo europeo pari perciò a circa 237mila euro. Dall'allestimento di spazi digitali per la biblioteca al programma Erasmus Plus che vedrà impegnati docenti in mobilità all'estero (Inghilterra, Finlandia e Portogallo) in relazione a seminari concernenti le metodologie didattiche in materia di accoglienza migranti.

"Nei due anni precedenti – ha spiegato la dirigente scolastica Norma Biasci – abbiamo presentato ben 9 progetti su fondi sociali europei. Una progettazione complessa che ha visto un grande lavoro di squadra da parte di tutti i docenti della scuola. E durante la quale il Comune di Cecina è sempre stato nostro partner istituzionale. Alcuni di questi – ha aggiunto – come l'Erasmus Plus (che vedrà un convegno finale durante il mese di maggio) sono già partiti. Altri invece prenderanno il via a breve".

"Tutti questi progetti – ha sottolineato il vicesindaco Giovanni Salvini – dimostrano il lavoro insostituibile di un gruppo affiatato di docenti capace di lavorare insieme. Sono un risultato importante per la scuola Galileo Galilei, una tradizione e una ricchezza per tutto il territorio di Cecina. Per quanto fatto, esprimo la massima stima a nome di tutta l'Amministrazione Comunale oltre alla completa disponibilità per proseguire nella collaborazione".

Al momento è in fase di realizzazione, nella sede di Palazzi, un atelier creativo digitale grazie ad un finanziamento di 15mila euro. Un progetto che vedrà collegati funzionalmente tre ambienti: il laboratorio di scienze (che verrà implementato con le funzionalità di laboratorio di elettronica e robotica), il laboratorio di informatica (che sarà integrato con le funzioni di scansione e stampaggio 3D anche in argilla e con la dotazione di plotter a taglio) e una porzione del giardino della scuola (che verrà utilizzato come una sorta di laboratorio all'aperto). A questo, si affiancherà anche il progetto pensiero computazionale e cittadinanza digitale per il quale è stato richiesto un finanziamento di 25mila euro. Un progetto che prevede una serie di moduli che troveranno la propria collocazione in tutti i tre plessi scolastici di Palazzi, Cecina e Bibbona. Se altri, inoltre, come il laboratorio linguistico mobile “B@belab”, “G@lilei in rete” (rete cablata e wifi),Scuol@24h:tutti inclusi” (contrasto dispersione scolastica e valorizzazione competenze) sono già stati approvati, da poco si è aggiunto anche un ulteriore progetto Pon (Programma operativo nazionale) finalizzato all'allestimento di spazi digitali per la biblioteca per un totale di 10mila euro. Molti, infine, sono quelli presentati dalla scuola e che attendono di essere valutati con l'importo che è stato richiesto. Presentati dal professor Rico Del Viva durante la conferenza stampa che si è tenuta in via Landi e alla quale hanno partecipato vari docenti. Tra questi: “competenze di base” per compensare gli svantaggi culturali, economici e sociali e ridurre il fenomeno della dispersione scolastica, “cittadinanza e creatività digitale” per formare gli studenti ad un uso consapevole della rete e attivare percorsi per valorizzare la creatività digitale e “competenze di cittadinanza globale” per formare cittadini consapevoli e responsabili in una società moderna, connessa e interdipendente. Ma anche “integrazione e accoglienza”, tra i molti, per promuovere l'integrazione, il dialogo interreligioso e interculturale e “orientamento” per rafforzare, tramite un software, le competenze a sostegno della capacità di scelta e gestione dei percorsi formativi e di vita degli studenti.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
In Toscana i nuovi contagi sono 5.603 su 34.405 test in base al report della Regione Toscana relativo alle ultime 24 ore
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Chi mette al centro la persona

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità