Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 09:58 METEO:CECINA13°20°  QuiNews.net
Qui News cecina, Cronaca, Sport, Notizie Locali cecina
domenica 09 maggio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Milano, la movida violenta nonostante il coprifuoco

Attualità venerdì 16 giugno 2017 ore 17:30

Piogge dimezzate, stato d'emergenza per la siccità

Il presidente Enrico Rossi ha firmato la dichiarazione di stato d'emergenza regionale per la crisi idrica. Le più colpite la Lunigiana e l'Elba



FIRENZE — Dopo alcuni mesi senza pioggia la Toscana, come altre regioni italiane, si trova ad affrontare una importante crisi idrica. E il presidente della Regione Enrico Rossi ha firmato stamani la dichiarazione di stato d'emergenza regionale per questa crisi idrica. Seguirà la richiesta alla Presidenza del Consiglio dei Ministri della dichiarazione di stato d'emergenza nazionale. 

L'Autorità idrica della Toscana fa sapere che le zone che stanno risentendo di più di questa crisi idropotabile sono la Lunigiana, l'Isola d'Elba ma anche tutta la zona dalla Val di Cecina, da Volterra fino al mare.

In Toscana c'è un deficit di pioggia, nel maggio 2017, rispetto ai valori del precedente trentennio, con valori piuttosto marcati in corrispondenza dei principali bacini idrografici, dell'ordine del 50 per cento, corrispondenti a 50-60 mm di pioggia in meno rispetto per il periodo 1987-2016. A creare l'emergenza anche un grado in più rispetto alla temperatura media con il periodo climatico precedente 1971-2000.

Con il decreto sottoscritto oggi, Rossi dà mandato ad una task force formata oltre che dalla Regione, dall'Autorità idrica Toscana, le Autorità di bacino distrettuali, dai Comuni e dalle Aziende sanitarie di presentare entro trenta giorni a partire da oggi, un piano straordinario di interventi per mitigare gli effetti della carenza idrica che è già misurabile nei nostri fiumi e nelle nostre riserve idriche.

Il report mensile idrometrico, riferito a maggio 2017, mostra una diminuzione delle portate medie mensili registrate nei punti di monitoraggio rispetto allo stesso mese negli anni precedenti.

Per quanto riguarda le temperature si evidenzia poi uno scarto relativo di +1,1 °C rispetto alla temperatura media nel confronto con il periodo climatico precedente 1971-2000.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Scattata la denuncia dei carabinieri forestali dopo aver trovato gli animali morti all'interno di sacchi neri pronti per essere gettati nel cassonetto
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Libero Venturi

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Politica

CORONAVIRUS

Cronaca

Cronaca