Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 17:12 METEO:CECINA12°  QuiNews.net
Qui News cecina, Cronaca, Sport, Notizie Locali cecina
lunedì 26 febbraio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
A Kiev, tra le bandierine ai caduti e l’appello agi alleati: «Mandate armi e munizioni»

Cronaca mercoledì 13 settembre 2023 ore 12:15

Finti tecnici del gas costano caro a un anziano

Foto di repertorio

Un uomo di 76 anni è rimasto vittima di un raggiro. Con la scusa di sostituzione di manopole i sedicenti tecnici gli hanno sottratto più di 2mila euro



ROSIGNANO MARITTIMO — Le nuove valvole del gas costano quasi 2.400 euro a un ignaro anziano cittadino rimasto vittima di un raggiro.

L’uomo, di 76 anni di Rosignano, è stato ingannato da sedicenti operatori del gas. Una tipologia di truffa, come spiegato dalla polizia, che ancora in zona non era stata segnalata.

Da una prima ricostruzione è emerso che gli autori del reato avevano affisso prima un avviso sul portone condominiale in cui veniva segnalata l'installazione di nuove valvole gas antincendio e di rilevamento del monossido di carbonio da parte di un tecnico dotato di tesserino di riconoscimento. E così, a casa del 76enne si sono poi presentati due ragazzi riferendo di dover consegnare due dispositivi per il rilevamento del gas a fronte di una spesa di 8 euro ciascuno, pagabili solo tramite bancomat. L'anziano ha effettuato il pagamento con la propria tessera bancomat tramite un apparecchio Pos portatile di cui era in possesso uno dei due giovani. Il giorno dopo un tecnico ha istallato le manopole e, in assenza di ricevuta del giorno prima e con la scusa di verificare il pagamento, ha convinto l'anziano a inserire nuovamente il bancomat nel Pos portatile.

I falsi tecnici purtroppo in entrambe le circostanze avevano effettuato due prelievi per un totale di 2.400 euro.

L'anziano si è reso conto dell'ammanco quando si è visto rifiutare la carta bancomat come metodo di pagamento della spesa al supermercato e chiedendo spiegazioni alla propria banca ha scoperto di essere stato vittima di truffa. 

Il commissariato di Rosignano Solvay, che ha subito avviato indagini finalizzate a ricostruire il percorso del denaro sottratto alla vittima per giungere all'identificazione degli autori della truffa, invita chiunque dovesse trovarsi in una situazione simile a contattare immediatamente il numero unico di emergenza 112.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Tutto si è svolto online tramite un sito di e-commerce dove il malcapitato ha effettuato l'acquisto e diversi bonifici
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Alberto Arturo Vergani

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità