QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
CECINA
Oggi 12°14° 
Domani -1°13° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News cecina, Cronaca, Sport, Notizie Locali cecina
lunedì 10 dicembre 2018

Cronaca mercoledì 31 ottobre 2018 ore 15:18

Tromba d'aria, chiesto stato emergenza regionale

Il sindaco di Rosignano Marittimo Alessandro Franchi ha chiesto alla Regione Toscana di inserire il Comune nello stato di emergenza regionale



ROSIGNANO MARITTIMO — Dopo i danni causati dalla tromba d’aria, vento forte e mareggiate il 29 ottobre al territorio comunale, in particolare alle zone interne, il sindaco di Rosignano Marittimo Alessandro Franchi ha chiesto formalmente alla Regione Toscana di inserire il Comune nello stato di emergenza regionale (dichiarato con decreto del presidente della Regione n. 174 del 30/10/2018), inoltre ha chiesto lo stato di calamità naturale per le aziende agricole colpite.

"Dalle 4,50 del 29 ottobre - spiega il Comune - quando la Centrale operativa dei Vigili del Fuoco ha contattato telefonicamente il sindaco, è stato immediatamente convocato il COC – Centro Operativo Comunale di protezione civile, ha gestito l’emergenza dalle ore 6 di lunedì fino alla mattina di martedì 30. Gli interventi dei Vigili del Fuoco, dei tecnici di vari uffici comunali, della Pubblica Assistenza e della Polizia Municipale si sono da subito concentrati sulle abitazioni ed edifici più colpiti, nell’area tra la Strada Regionale 206 ad ovest e il tracciato dell’Autostrada ad est, la località la Madonnina a nord e il bivio della Giunca a sud.

Ad oggi in quella zona sono state dichiarate inagibili 7 abitazioni e sono state evacuate 7 famiglie, per un totale di 31 persone. Sei nuclei familiari hanno trovato sistemazione in autonomia, mentre uno, che comprende una persona disabile, è stato ricoverato dal Comune in una struttura ricettiva nella fazione di Vada, ed è attualmente in emergenza abitativa.

La tromba d’ara e il forte vento hanno danneggiato anche una serie di capannoni agricoli, fienili, stalle e ricoveri per animali e mezzi agricoli, 9 dei quali sono stati dichiarati inagibili.

Attualmente i Vigili del Fuoco con i teli messi a disposizione dal Comune stanno effettuando le opere provvisionali di copertura delle abitazioni più danneggiate tra quelle inagibili, per preservarle dalle intemperie.

Il maltempo si è abbattuto comunque su tutto il territorio comunale, procurando danni a numerose alberature. Per ragioni di sicurezza quindi sono state abbattute alcune decine di piante danneggiate dal vento e i rami pericolanti in varie frazioni. Inoltre a causa della mareggiata è stata danneggiata una porzione di pochi metri della passeggiata a mare in Località Pungenti a Caletta, che al momento è transennata, con possibilità di passaggio dalla resede prospiciente."

I cittadini colpiti sono invitati a segnalare i danni all’Ufficio Protezione Civile del Comune in via Gramsci, 80 a Rosignano Marittimo presentandosi in orario di apertura al pubblico (il martedì ore 9-13 e 15,15-17,15, il venerdì ore 9-13), in caso di ulteriori informazioni si può chiamare il numero 0586 724267.

Desidero ringraziare tutti coloro che hanno prestato soccorso tempestivamente fino delle prime ore della mattina di lunedì e stanno ancora effettuando gli interventi – ha detto il sindaco – i Vigili del Fuoco, i tecnici e gli operai del Comune, i volontari della Pubblica Assistenza di Rosignano e gli agenti della Polizia Municipale. Grazie al lavoro congiunto di tutti e al nostro sistema di protezione civile è stata fronteggiata l’emergenza senza causare danni irreparabili a persone e strutture. Siamo particolarmente vicini alle famiglie e agli imprenditori che hanno subito danni alle proprie attività, mediante la richiesta che abbiamo inviato alla Regione ci auguriamo di poter recuperare le risorse necessarie per permettere loro di riprendere la vita e il lavoro quotidiano”.  



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità