Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 17:00 METEO:CECINA10°  QuiNews.net
Qui News cecina, Cronaca, Sport, Notizie Locali cecina
martedì 25 gennaio 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Quirinale, il presidente della Camera Fico legge i risultati della prima giornata di votazioni

Attualità giovedì 23 febbraio 2017 ore 13:27

Il raduno degli apicoltori toscani

Gli operanti del settore si ritrovano per parlare del calo della produzione del miele di girasole e degli sviluppi della produzione di polline



ROSIGNANO M.MO — Gli apicoltori si danno appuntamento sabato 25 febbraio alle 9,30 all'auditorium di Villa Pertusati a Rosignano Marittimo per l’annuale Convegno dell’Apicoltura Toscana, appuntamento di aggiornamento per mantenere alta la qualità di produttori e operatori del settore. Organizzato dall’Associazione Regionale Produttori Apistici Toscani (Arpat) con il patrocinio del Comune di Rosignano.

Il convegno pone all’attenzione degli addetti ai lavori una serie di tematiche funzionali alle loro attività: dal calo della produzione del miele di girasole agli sviluppi e innovazioni della produzione di polline, che negli ultimi dieci anni è diventata importante per molti apicoltori.

“L’apicoltura è un settore trainante dell’economia del territorio – ha affermato l’assessora al commercio e turismo Licia Montagnani – poiché il miele ha sempre caratterizzato le eccellenze del nostro territorio, anche per merito di operatori lungimiranti che hanno dato vita a produzioni di alta qualità”. Il convegno si svolge sul territorio di Rosignano per il terzo anno grazie al coordinamento organizzativo di Paolo Pescia.

Il programma inizia alle 9,30, con apertura dei lavori da parte del Comune, e prevede alle 10 l’intervento sulla valutazione del servizio di impollinazione del girasole nella piana pisana e ben tre relazioni sulla produzione di polline, che si susseguono fino a fine mattina. Dopo la pausa (per il pranzo è gradita la prenotazione contattando la segreteria di Arpat: 055 6533039 oppure 345 7142222), i lavori riprendono alle 14,30 con l’illustrazione della situazione attuale della Vespa Velutina, delle contaminazioni della cera e dei nuovi strumenti di lotta alla varroa (l’acaro parassita che attacca le api), per cui si espongono le sperimentazioni di un nuovo prodotto argentino, mentre sarà presto disponibile in Italia un prodotto a base di formico (al 60%). Infine viene riportato al pubblico quanto è stato presentato negli ultimi incontri del centro di riferimento tecnico patologie apistiche Unaapi e nel Convegno degli Apicoltori Italiani. Alle 17 i lavori proseguono in forma ristretta con l’assemblea riservata ai soci Arpat. L’ingresso è libero, non è necessaria l’iscrizione. Informazioni e programma: www.arpat.info


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
In Toscana i nuovi contagi sono 5.603 su 34.405 test in base al report della Regione Toscana relativo alle ultime 24 ore
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Chi mette al centro la persona

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità