Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 09:15 METEO:CECINA14°22°  QuiNews.net
Qui News cecina, Cronaca, Sport, Notizie Locali cecina
sabato 18 maggio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Una lince rossa si intrufola nel giardino del resort

Attualità martedì 30 gennaio 2024 ore 16:42

Status comunità marine, obiettivo 2024

I sindaci del G20 Spiagge in visita a Roma

Durante il tour parlamentare del G20 Spiagge gli esponenti politici incontrati hanno dato il loro assenso alla proposta di legge



ROMA — I sindaci del G20 Spiagge hanno fatto tappa a Roma per discutere della proposta di legge volta al riconoscimento dello status delle comunità marine. Forse entro il 2024, fanno sapere a seguito del tour parlamentare iniziato dal confronto con il presidente della Camera Lorenzo Fontana che, fanno sapere i sindaci, "seguirà nella sua veste istituzionale l’iter legislativo". Obiettivo raggiunto anche con gli esponenti dei partiti incontrati, "hanno assicurato la loro disponibilità e dato il loro assenso ai contenuti previsti dalla proposta di legge”.

Compito del G20Spiagge, ribadito con forza dai sindaci durante il loro incontro romano, sarà di mantenere una pressione nei confronti del mondo politico in tutte le sue sedi. D’altro canto, questo network è abituato a lavorare come una vera squadra: rapporti bipartisan, corretti e coerenti rispetto al risultato anche in presenza di orientamenti diversi, affrontando il tema dello Status delle Comunità Marine con il senso della concretezza dei primi cittadini. Il tempo che separerà l’obbiettivo della giornata odierna dal summit annuale che Caorle ospiterà in Aprile, vedrà l’impegno di tutti i sindaci nel comunicare il tema e la sua inderogabile necessità. Prima fra tutte l’utilizzo di risorse per permettere assunzioni stagionali adeguate, ad esempio di forze dell’ordine, necessarie a garantire la sicurezza di territori che durante l’estate arrivano a decuplicare i residenti temporanei.

“Dobbiamo offrire servizi adeguati per essere competitivi con l’estero e per farlo abbiamo bisogno di tenere sul territorio almeno parte delle risorse, in 10 anni abbiamo versato al Fondo di Solidarietà oltre 12 milioni di euro. Riconoscere lo status di comunità marina con tutte le nostre specificità è per noi fondamentale", ha spiegato il sindaco Massimo Fedeli ricordando ancora una volta come “Bibbona passi dai 3.200 abitanti al milione, ed oltre, di presenze estive diventando il quinto in Toscana come numero di presenze turistiche. E tutto questo con una struttura comunale veramente sottodimensionata, con soltanto 34 dipendenti comunali, 6 vigili e 4 operai”.

Tutte le forze politiche hanno condiviso l’impostazione e hanno compreso l’esigenza di base del provvedimento: il riconoscimento di uno Status. Con il riconoscimento, i passaggi successivi previsti dall’articolazione della proposta di legge saranno di fatto realizzati senza difficoltà, consentendo al più importante settore economico del turismo italiano di avere finalmente i mezzi per svilupparsi nel rispetto della qualità della vita dei residenti.

Intanto continua il percorso di coinvolgimento delle forze politiche, auspicando che a breve venga depositato il disegno di legge.

I Comuni aderenti al G20 Spiagge sono: Alghero, Arzachena, Bibbona, Caorle, Castiglione della Pescaia, Cattolica, Cavallino Treporti, Chioggia, Comacchio, Grado, Jesolo, Lignano Sabbiadoro, Riccione, Rosolina, San Michele al Tagliamento, San Vincenzo, Sorrento, Taormina, Viareggio e Vieste.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Lunedì l'inaugurazione della riqualificazione funzionale in termini di inclusività e di riqualificazione dell'area
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Cronaca