QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
CECINA
Oggi 21° 
Domani 14° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News cecina, Cronaca, Sport, Notizie Locali cecina
giovedì 15 novembre 2018

Attualità mercoledì 12 settembre 2018 ore 15:00

Giovani rosignanesi e Oimmei a Transnational Pitch

Il Team di Oimmei

Le due start-up labroniche parteciperanno alla rassegna internazionale in programma in Sardegna. Ecco chi sono e quali le loro idee innovative



LIVORNO — Si terrà domani 13 settembre e il giorno successivo, a Sassari e ad Alghero, “Transnational Pitch”, evento transfrontaliero dedicato alle nuove idee d’impresa e alle giovani startup delle filiere prioritarie (nautica e cantieristica navale, turismo innovativo e sostenibile, biotecnologie blu e verdi, energie rinnovabili blu e verdi) coinvolte nell’Acceleratore MarittimoTech e provenienti da Toscana, Liguria, Corsica, Var e Alpi Marittime, Sardegna.

A tenere alto il nome di Livorno, o più precisamente di Rosignano, sarà Simone Barrella, classe 1999, che parlerà davanti a un pubblico europeo del suo progetto di impresa sviluppato insieme a 3 coetanei (Alessio Morelli, Lorenzo Rossi e Samuel Locondro) a partire da un’esperienza di scuola-lavoro: il progetto prevede la creazione di droni leggeri e personalizzati.

Ma Livorno sarà presente a Sassari anche con un’altra startup dal nome molto labronico: la Oimmei srls, impegnata in città per la consegna di lavori urgenti, anch'essa tra i soggetti selezionati dal progetto.

Barrella e Luca Finocchiaro, uno dei soci di Oimmei, sono reduci da un qualificato percorso formativo che si è svolto nel periodo estivo e che ha coinvolto, con incontri individualizzati, diversi docenti del dipartimento di Economia aziendale dell’Università di Pisa. Dal perfezionamento del business plan all’analisi dei punti di forza e delle criticità dell’idea imprenditoriale, l’acceleratore di startup messo a disposizione gratuitamente dalla Camera di commercio si è rivelato, a detta dei protagonisti, di essenziale utilità.

Durante l’evento, i protagonisti del percorso di accelerazione presenteranno ad un pubblico internazionale l’evoluzione della loro idea imprenditoriale e si confronteranno negli incontri B2B con le startup delle altre regioni e con gli investitori. Il prosieguo prevede la proclamazione delle migliori startup e idee d’impresa e altre interessanti attività di incentive, team building e networking.

Simone Barrella ha seguito il percorso formativo mentre si preparava all’esame di maturità all’ISIS Mattei di Rosignano Marittimo: ha 19 anni e si è appena iscritto a Ingegneria aerospaziale. Con gli amici di scuola Alessio Morelli, Lorenzo Rossi e Samuel Locondro ha studiato ed approfondito, avvalendosi di un corso messo a disposizione dalla scuola, tre modelli di drone, ultraleggero, pieghevole e più strutturato ad uso delle aziende. Diventati dei veri e propri esperti, questi giovani vorrebbero progettare e realizzare per i clienti dei droni personalizzati secondo le esigenze specifiche di ciascuna ditta. Il team ha vinto tra l’altro il Premio Giuria al Contest Giovani innovatori 2017 indetto dal Comune di Rosignano Marittimo.

Simone Figliè, Andrea Fastame, Luca Finocchiaro e Ephraim Pepe, tutti livornesi, hanno costituito tre anni fa la società Oimmei che produce software; nel 2017 la società è stata iscritta nella sezione speciale delle startup innovative per la progettazione e realizzazione di app innovative per dispositivi IOS e Android. Il progetto che è ora in fase di sviluppo si chiama bTourist ed è un’applicazione mobile e una piattaforma web per il turismo esperienziale e sostenibile dedicata ai turisti in visita alla città di Livorno, che potranno visitare i luoghi più suggestivi in compagnia di una voce che attraverso lo smartphone li accompagnerà.

I quattro soci, generazione anni ’70, provengono da diverse esperienze lavorative in azienda, ma complice anche la crisi dell’ultimo decennio hanno coltivato il sogno del lavoro in proprio e così si sono uniti, vincendo nel 2014 il premio Hackathon organizzato dal Polo tecnologico di Navacchio insieme a Europeana, che riunisce esperti di diversi settori dell'informatica. Il team ha poi presentato quel progetto nel 2015 in una manifestazione internazionale a Manchester.

MarittimoTech è finalizzato alla creazione di un Acceleratore Transfrontaliero di Startup a supporto dello sviluppo economico di nuove idee e della creazione di imprese nelle filiere prioritarie. Il Progetto è finanziato dal Programma di Cooperazione Territoriale Italia-Francia Marittimo 2014-2020 ed ha durata biennale fino a dicembre 2018.



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Attualità

Cronaca