Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 15:00 METEO:CECINA13°20°  QuiNews.net
Qui News cecina, Cronaca, Sport, Notizie Locali cecina
domenica 09 maggio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Il siparietto di Draghi e il pavone: «Ci accompagna da stamattina, sentiamo cosa dice»

Politica giovedì 27 agosto 2015 ore 10:00

Lavoro e dignità sociale: le mozioni dei 5 Stelle

Una per chiedere, come previsto dallo Sblocca Italia, che le tasse dovute al Comune possono essere trasformate in ore di manodopera sociale



ROSIGNANO MARITTIMO — Il Movimento 5 Stelle di Rosignano ha presentato al Consiglio comunale una mozione per l'introduzione e attuazione del "Baratto Amministrativo". "Una misura introdotta dallo "Sblocca Italia" - spiegano dal Movimento - attraverso la quale chi ha difficoltà a far quadrare i conti (non riuscendo ad esempio a pagare IMU o TASI) potrebbe in questo modo, rendendosi utile alla comunità locale, saldare i suoi debiti con il Comune sistemando le aree verdi della città, effettuando la propria manodopera in piazze e strade oppure procedendo al recupero di aree e beni immobili inutilizzati". 

"Le tasse dovute - proseguono i 5 Stelle - possono essere trasformate in ore da dedicare alle attività in favore della comunità, secondo quanto stabilito dall'art. 24 della Legge n° 164 del 2014, per il quale i Comuni possono definire con apposita delibera i criteri e le condizioni per la realizzazione di interventi su progetti presentati da cittadini singoli o associati, purché individuati in relazione al territorio da riqualificare". Gli interventi possono riguardare la pulizia, la manutenzione, l'abbellimento di aree verdi, piazze, strade ovvero interventi di decoro urbano, di recupero e riuso, con finalità di interesse generale, di aree e beni immobili inutilizzati, e in genere la valorizzazione di una limitata zona del territorio urbano o extraurbano. In base al tipo di intervento, tocca poi al Comune, secondo lo Sblocca Italia, decidere se ridurre del tutto in parte alcune tasse.

"Il nostro Comune potrà contare su una forza lavoro in più, ridando dignità a chi è in difficoltà ma vuole sentirsi utile", afferma il Capogruppo del M5S Elisa Becherini

Il consigliere Mario Settino spiega che nel REGOLAMENTO SULLA COLLABORAZIONE TRA CITTADINI E AMMINISTRAZIONE PER LA CURA E LA RIGENERAZIONE DEI BENI COMUNI URBANI del Comune di Rosignano "è stata prevista questa formula ma riferita solamente solo a formazioni sociali che svolgono attività nell'ambito dei patti di collaborazione e alle associazioni, consorzi, cooperative, fondazioni di vicinato o comprensorio, assimilandone il trattamento a quello delle associazioni, delle fondazioni e degli altri enti che non perseguono scopi di lucro, di cui all'articolo 5 e art. 17 del sopracitato regolamento, e non a singoli cittadini o a cittadini associati, e senza alcun articolo che definisca il compenso in cambio della manodopera fornita".

La mozione dei 5 Stelle "chiede un'integrazione in tale regolamento affinché sia inserita tale possibilità anche per i singoli cittadini come previsto dall'art. 24 della Legge n° 164 del 2014". Il consigliere Francesco Serretti spiega che si vuole "introdurre in modo chiaro che il sistema di calcolo del valore economico delle ore di lavoro svolte potrà essere attuato in funzione del tipo di incarico e del costo orario del dipendente pubblico impegnato nella medesima mansione, istituendo poi un Albo dei Cittadini Attivi con l'impegno a dare idonea pubblicità all'iniziativa".

Questa mozione segue l'altra già proposta riguardante la "Clausola Sociale" che permette l'inserimento, in ogni gara e bando di affidamento dei servizi fatta dall'amministrazione comunale, l'utilizzo una percentuale di manodopera locale da parte della ditta aggiudicataria della gara. "Per la nostra mozione sulla Clausola sociale - spiega Mario Settino - è già stato fatto un tavolo tecnico e stiamo aspettando che il funzionario ci convochi per informarci quale formula sia stata individuata per poter dare piena attuazione all'impegno preso in Consiglio Comunale, convocazione che ci è stato detto sarebbe stata fatta a Settembre". 

Presentata al consiglio comunale di Rosignano dai 5 Stelle anche un'altra mozione per i diritti e la tutela per i lavoratori autonomi colpiti da malattia grave o prolungata, per impegnare il Sindaco e la Giunta Municipale di Rosignano Marittimo affinché stimoli il Governo ad intervenire presso il Parlamento. Nel documento si chiede che "il Ministero del Lavoro riveda la normativa attuale al fine di tutelare maggiormente i lavoratori autonomi colpiti malattia grave o prolungata ed entri in contatto con le associazioni di categoria (commercianti, artigiani, ordini professionali) e trasversali come ACTA per raccogliere ulteriori informazioni e concordare azioni congiunte come per esempio campagne di informazione per i lavoratori autonomi".

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Scattata la denuncia dei carabinieri forestali dopo aver trovato gli animali morti all'interno di sacchi neri pronti per essere gettati nel cassonetto
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Libero Venturi

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

CORONAVIRUS

Cronaca

Cronaca

Attualità