Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 15:00 METEO:CECINA13°20°  QuiNews.net
Qui News cecina, Cronaca, Sport, Notizie Locali cecina
domenica 09 maggio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Il siparietto di Draghi e il pavone: «Ci accompagna da stamattina, sentiamo cosa dice»

Cultura giovedì 14 novembre 2019 ore 14:30

Il Gruppo Labronico espone a Cecina

La mostra al via venerdì 15 novembre al centro espositivo, con 27 artisti dello storico sodalizio e 48 opere pittoriche e scultoree



CECINA — Inaugura domani, venerdì 15 novembre, alle ore 17 nelle sale del Centro Espositivo Comunale in piazza Guerrazzi la 69esima mostra del Gruppo Labronico, storico sodalizio di artisti e amatori d’arte fondato a Livorno nel 1920. All'inaugurazione saranno presenti il sindaco Samuele Lippi, l’assessora Lucia Valori e il presidente del Gruppo Labronico Gianfranco Magonzi mentre la mostra, che ha il patrocinio del Comune di Cecina, rimarrà aperta fino a domenica 8 dicembre.

L'iniziativa è una sorta di anteprima delle celebrazioni del centenario della fondazione che si terrà il prossimo anno: il primo evento è in programma a febbraio al Palazzo del Pegaso a Firenze, sede del Consiglio Regionale della Toscana, nello spazio espositivo “Carlo Azeglio Ciampi”, con il patrocinio del Consiglio Regionale.

Nella mostra di Cecina, la sessantanovesima nella serie espositiva che il Gruppo Labronico tiene dal 1920, sono 27 gli artisti, pittori scultori e incisori, che esporranno 48 opere. Sono Enrico Bacci, Maurizio Bini, Stefano Bottosso, Adastro Brilli, Franco Campana, Stefano Ciaponi, Enrico Forapianti, Franco Mauro Franchi, Renzo Galardini, David Giroldini, Paolo Grigò, Massimo Lomi, Fiorenzo Luperini, Pier Paolo Macchia, Marco Manzella, Nilo Morelli, Paolo Nuti, Marco Orsucci, Roberto PampanPiero Pastacaldi, Piera Pieri, Stefano Pilato, Gian Franco Pogni, Isabella Staino, Gabriella Ulivieri, Melania Vaiani e Laura Venturi.

La storia del Gruppo Labronico rappresenta una delle vicende artistiche più vive del territorio livornese e toscano e al tempo stesso un valore civile acquisito della società toscana, proprio per il suo radicamento così longevo e mai marginale.

“Siamo molto contenti di ospitare il Gruppo Labronico - ha sottolineato l’assessora Valori - che rappresenta un’istituzione: ha resistito ai tempi più bui grazie alla costanza delle persone che hanno creduto in questo sodalizio ma anche grazie alla loro capacità di essere proiettati verso il futuro. Gli artisti che ne fanno parte, così come traspare anche da questa mostra, sono molto diversi tra loro offrendo così un panorama variegato e davvero interessante di idee pittoriche”.

"La mostra di Cecina - spiegano gli organizzatori - vuole essere anche un omaggio al maestro Mario Petri (1908-2000), del quale è imminente il ventennale della scomparsa. L'artista entrò nel Gruppo nel 1973 e l’anno successivo partecipò alla XXXVI Mostra (Livorno Bottega d’Arte, 7-20 settembre 1974). Nella sua lunga attività artistica, il Maestro Mario Petri sempre godette di stima, ottenne successi lusinghieri e ricevette premi in importanti esposizioni nazionali. La sua opera pittorica, dotata di un forte fondo formativo, si mostrò capace di aprirsi agli innesti evolutivi delle grandi correnti europee, con attenzione equilibrata al cubismo e all’espressionismo, senza mai perdere la robustezza del personale impianto cromatico e costruttivo, nella figurazione di volti come nel paesaggio urbano o nei temi d’arte sacra. Partecipò ad importanti rassegne e vi ebbe premi: al Premio nazionale Modigliani a Livorno (1958), alla Quadriennale di Roma (1959), alla Biennale di Milano, al Fiorino di Firenze, alle Biennali d’Arte Sacra a Bologna e a Perugia, al Museo di Passau in Germania e a quello di Skoplje (Yugoslavia), a Bat-Yam in Israele e in altre significative esposizioni a Tunisi, in Svizzera e in Nuova Zelanda, oltre a personali nelle principali città in Italia".

L'ingresso è libero.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Scattata la denuncia dei carabinieri forestali dopo aver trovato gli animali morti all'interno di sacchi neri pronti per essere gettati nel cassonetto
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Libero Venturi

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

CORONAVIRUS

Cronaca

Cronaca

Attualità