Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 07:30 METEO:CECINA23°30°  QuiNews.net
Qui News cecina, Cronaca, Sport, Notizie Locali cecina
venerdì 19 luglio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
La presidente Von der Leyen ringrazia tutti e se ne va in vacanza
La presidente Von der Leyen ringrazia tutti e se ne va in vacanza

Politica lunedì 17 giugno 2024 ore 13:55

Fuori dal Comune al fianco di Lia Burgalassi

Domenico Di Pietro: "Abbiamo deciso di lavorare su un progetto che aveva più punti comuni con il nostro e che siamo riusciti ad integrare"



CECINA — Domenico Di Pietro, candidato a sindaco di Cecina e portavoce del movimento civico Fuori dal Comune, fa il punto in vista del ballottaggio.

"Fuori dal Comune, in assemblea, ha deciso il posizionamento del movimento. Decisione maturata in seguito all’analisi del voto, scegliendo il percorso che potesse dare risposte alle oltre 2600 persone che hanno scelto le nostre idee. - hanno spiegato - Sentiamo la responsabilità di dare voce alla proposta politica che nuova speranza e partecipazione ha portato sul territorio. Per farlo, abbiamo portato dentro al programma di Lia Burgalassi i nostri temi. Non abbiamo mai nascosto che il nostro orientamento è civico ma nel solco ideale del centro-sinistra".

"L’attacco ricevuto da Giangrande ci ricorda tanto la favola della volpe e dell’uva! - ha proseguito - Tante infatti sono state le sollecitazioni arrivate da colombe Giangrandiane. Per correttezza ho personalmente incontrato Salvatore per comunicargli la decisione del nostro movimento circa l'impossibilità di lavorare fianco a fianco con partiti che vengono da una tradizione politica molto lontana dalla nostra, come ho sempre riferito in campagna elettorale ai tanti di loro che mi chiedevano se avremmo potuto lavorare insieme al secondo turno. La rabbia degli attacchi di questi giorni ci conferma che non abbiamo niente in comune. L’opzione che ci è stata fatta intravedere che con la nostra presenza civica, unita al buon risultato della lista civica di Giangrande, si sarebbe potuto spostare l’asse della coalizione rendendo meno preponderante la componente dei partiti di destra, ci sembrava poco realizzabile e irrispettosa della scelta fatta dagli elettori al primo turno".

Come spiegato da Di Pietro, il sostegno a Lia Burgalassia non coincide con un suo ingresso in giunta.

"Abbiamo deciso di lavorare su un progetto, quello di Lia, che aveva più punti comuni con il nostro e che siamo riusciti ad integrare con le nostre idee attraverso un dialogo programmatico che ha portato alla sottoscrizione di un documento politico condiviso. Per noi la politica è partecipazione e dialogo, lo abbiamo rivendicato dal primo giorno e saremo sempre in prima linea per portare le istanze della cittadinanza dentro le istituzioni", ha concluso.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
4 alveari con 200mila api controllate da sensori per monitorare la biodiversità e utilizzo delle mappe satellitare in accordo con Esa
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Lavoro

Attualità

Attualità

Attualità