Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 17:30 METEO:CECINA16°21°  QuiNews.net
Qui News cecina, Cronaca, Sport, Notizie Locali cecina
martedì 21 maggio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Roma, Giornata Mondiale delle Api: da piazza del Popolo a Villa Pamphilj arrivano gli «spacciatori» di semi di fiori

Attualità lunedì 04 settembre 2023 ore 11:46

Raccolta differenziata, sanzionati i non residenti

Il sindaco: “Abbiamo deliberato l’utilizzo delle fototrappole che saranno posizionate a rotazione nei punti più critici”



BIBBONA — La Polizia Municipale ha messo in atto una serie di servizi in borghese mirati al controllo del corretto conferimento dei rifiuti nei cassonetti stradali e al contrasto dell’abbandono dei rifiuti. I controlli sono stati effettuati nei punti più critici del territorio, dove sono state segnalate le principali problematiche: a La California, in via della Campigliese e in via della Camminata. Il risultato dei servizi sono state una serie di sanzioni, elevate in particolare nell’area di via dei Poggiali dove i cassonetti stradali sono spesso pieni perchè utilizzati da cittadini dei comuni limitrofi.

Il regolamento comunale di Bibbona per quanto riguarda la gestione dei rifiuti prevede infatti, in seguito ad una modifica del marzo 2023, che il conferimento di rifiuti nei cassonetti stradali del territorio di Bibbona sia riservato esclusivamente ai cittadini residenti nel Comune e a chi soggiorna qui. I controlli hanno invece condotto alla segnalazione di cittadini residenti nei comuni limitrofi che utilizzavano i cassonetti stradali di via dei Poggiali: in totale sono state fatte già inviate tre sanzioni, mentre altre 5 sono in fase di accertamento da parte degli uffici. La sanzione, che può andare da 100 a 500 euro, in questo caso è di 166 euro. Durante i controlli è stato anche verificato anche l’abbandono abusivo di materiali edili.

“La modifica del regolamento si è resa necessaria proprio per contrastare questa pratica scorretta. - ha spiegato il sindaco Massimo Fedeli - Il costo del servizio della gestione dei rifiuti, che ricade sulla popolazione bibbonese e su chi è proprietario di una seconda casa, è tarato su questi numeri e sulla quantità di rifiuti prodotta. I cittadini che dai comuni vicini vengono a conferire i loro rifiuti utilizzano un servizio pagato dai cittadini bibbonesi. Controlli di questo tipo saranno fatti anche in futuro, mirati a verificare il corretto conferimento dei rifiuti e a contrastare l’abbandono abusivo. Nell’ultimo anno abbiamo eliminato alcune postazioni ‘di confine’ e abbiamo introdotto una raccolta di prossimità, come nell’area artigianale di via del Paratino, dove i cassonetti erano sempre stracolmi perché utilizzati da cittadini da fuori comune. E nell’ultimo consiglio comunale abbiamo deliberato l’utilizzo delle fototrappole che saranno posizionate a rotazione nei punti più critici. La gestione dei rifiuti in un Comune come Bibbona di tremila abitanti che nel periodo estivo conta oltre 1,3 milioni di presenze non è semplice e non può essere vanificato a causa di comportamenti incivili che lavoreremo per contrastare”.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
La Protezione civile regionale ha diramato un bollettino con codice giallo per le produzioni 24 ore. Ecco le informazioni
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicola Belcari

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Cronaca

Attualità