QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
CECINA
Oggi 18° 
Domani 16° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News cecina, Cronaca, Sport, Notizie Locali cecina
martedì 21 novembre 2017

Politica giovedì 02 novembre 2017 ore 14:12

"Cimiteri in stato di abbandono e degrado"

Uno dei tanti danni rilevati dal M5s nei cimiteri di Rosignano

In prossimità del giorno dedicato ai defunti, i cinquestelle hanno visitato i cimiteri comunali rilevando una "situazione preoccupante"

ROSIGNANO MARITTIMO — I consiglieri comunali in rappresentanza del M5s di Rosignano, Elisa Becherini, Mario Settino e Francesco Serretti, dopo il sopralluogo nei cimiteri raccontano di una situazione ormai divenuta "intollerabile".

"Abbiamo visto con i nostri occhi - dicono i tre cinquestelle -, provvedendo anche a documentare con molte immagini, come pezzi di intonaco si siano scollati dagli edifici, le grondaie delle strutture dei loculi siano assenti, numerose tombe rotte e abbandonate, tombe a terra con cippi inclinati e storti, vialetti senza lastricatura e sconnessi, privi di ghiaino, difficili da percorrere per le persone anziane, cavetti dell'illuminazione delle tombe scoperti, tombe con lastre di marmo che cedono in terra, scarsa illuminazione interna ed esterna, fontanelle dell'acqua che non funzionano, infiltrazioni nelle coperture delle strutture: uno spettacolo poco edificante, un insieme evidenti di problematiche che denotano una mancanza di interventi che si protrae da troppo tempo, in particolar modo a riguardo del cimitero più grande, quello di Marittimo, ma anche al Gabbro e Vada". 

Nel mirino dei cinquestelle il metodo con cui l'amministrazione sta portando avanti la gestione dei servizi cimiteriali, ora affidati alla Ls società cooperativa onlus. "Viene naturale chiedersi - osservano dal M5s - se l'importo di 233mila euro annuali riconosciuti al nuovo gestore sanremese Ls, possa essere adeguato alla complessa gestione cimiteriale del nostro territorio (con ben 6 cimiteri tutti con urgenze manutentive improcastinabili) e se lo fosse, allora viene da domandarsi come mai vi è stato un cosi grave spreco di risorse nella gestione attuata in passato dall'amministrazione comunale, considerato che nel 2008 si garantivano al gestore oltre 600mila euro l'anno".

Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Cronaca

Attualità

Cronaca