Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:50 METEO:CECINA15°20°  QuiNews.net
Qui News cecina, Cronaca, Sport, Notizie Locali cecina
sabato 01 ottobre 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
La drammatica battaglia per l'acciaieria Azovstal di Mariupol vista con gli occhi del soldato-cameraman: le immagini

Cronaca martedì 17 gennaio 2017 ore 12:14

Tre auto saccheggiate a La California

Una delle auto danneggiate

Il capogruppo di Responsabilità Civica Massimiliano Rugo denuncia l'episodio: "Le vittime sono tre giovani. Servono controlli e dispositivi"



BIBBONA — La scorsa notte a La California, frazione del Comune di Bibbona,tre autovetture in sosta sono state danneggiate dai ladri. A denunciare l'episodio, che si è verificato nella notte tra il 15 e il 16 gennaio in via IV Novembre e in via P. Togliatti, è il capogruppo di responsabilità Civica Massimiliano Rugo.

"Le vittime del danneggiamento con furto sono tre giovani residenti della zona. - spiega Rugo - Questo ennesimo atto di criminalità evidenzia ulteriormente l'insufficiente controllo del territorio e la mancanza totale dei più elementari dispositivi deterrenti che un'Amministrazione Comunale avrebbe già da tempo dovuto installate a tutela della propria cittadinanza".

"Gli spot elettorali fini a se stessi non funzionano più - attacca Rugo - la maggioranza ha gettato oramai da tempo la maschera, dalle fotocamere finte installate lo scorso anno ai proclami dell'Assessore Mobilia sull'imminente installazione di un sistema di videosorveglianza cittadino per il quale da anni esistono soldi stanziati in bilancio ma che di fatto, nonostante gli spot elettorali, per ragioni misteriose non vengono mai spesi".

"Il classico gioco delle tre carte al quale i bibbonesi sono oramai abituati, anzi no, assuefatti. Alla luce degli ultimi accadimenti si puntano i riflettori sulla mancanza di vigilanza del territorio da parte della Polizia Municipale che dal 1 Gennaio è stata depotenziata e scorporata da quella di Castagneto Carducci, trasformata in un ufficio comunale ammazzato dalla burocrazia e dalle scartoffie, con soli 5 operatori che devono suddividersi in 2 turni, senza contare ferie, malattie e imprevisti vari. Di servizi notturni non se ne parla nemmeno".

"Un'Amministrazione che governa il paese adottando criteri di convenienza e tutela personale e non anche pubblica, è noto a tutti che il sindaco Fedeli ha disposto arbitrariamente la revoca della convenzione a seguito degli accertamenti sugli abusi edilizi che la stessa Municipale guidata dal Comandante Roberto Novelli, aveva eseguito sulle proprietà di famiglia proprie e dei propri consiglieri di maggioranza, abusi accertati e contestati che sono costati oltre che tante brutte figuracce, anche non pochi euro in sanzioni e spese legali".

"Il sindaco revoca la convenzione con la Polizia Municipale in violazioni delle leggi che dispongono di fare l'opposto, cioè associare ed accorpare, e lo fa con incompetenza manifesta atteso che dal giugno scorso (periodo nel quale ha disposto la revoca nel rispetto dei 6 mesi di preavviso) non si è attivato per istituirne una nuova ovvero per migliorare quella esistente, così come aveva promesso nel proclama fatto sui quotidiani locali nello stesso periodo".

"Una Amministrazione fatta di parole al vento - conclude Rugo - e neanche ben espresse".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
La Protezione civile regionale ha emesso un nuovo codice giallo per il proseguire di temporali forti su parte della costa toscana e isole
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Cronaca

Attualità