QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
CECINA
Oggi 14° 
Domani 11°13° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News cecina, Cronaca, Sport, Notizie Locali cecina
lunedì 18 novembre 2019

Attualità martedì 22 ottobre 2019 ore 10:25

Troppi rifiuti nelle campagne, sindaco intervenga

Fototrappole e maggiori controlli per contrastare il fenomeno dell’abbandono abusivo di rifiuti nelle campagne, l’appello degli agricoltori



ROSIGNANO MARITTIMO — L’ennesimo episodio di maleducazione e mancanza di rispetto per le aree agricole del territorio ha riacceso la protesta degli agricoltori residenti lungo la strada regionale 206. “Parliamo dell’abbandono incontrollato di rifiuti in prossimità dei terreni agricoli. Si tratta di un fenomeno non nuovo e in costante crescita - denunciano gli agricoltori - già segnalato lo scorso anno all’allora sindaco, Alessandro Franchi”.

“Le nostre campagne sembrano discariche a cielo aperto, nelle ore notturne vengono abbandonati rifiuti di ogni tipo lungo molte delle strade interpoderali che tagliano la via Pisana-Livornese - incalzano gli agricoltori - spesso parliamo di rifiuti speciali, a volte anche pericolosi per la salute e per l’ambiente: batterie esauste, residui di coperture in amianto, pneumatici, frigoriferi; ma anche ingombranti di ogni tipo: armadi, materassi, e una volta perfino un’intera cucina”.

“Uno dei casi più eclatanti è quello dell’area di raccolta con cassonetti posta in località Maccetti (quella che vedete nelle foto), vicino al Consorzio agricolo della Maremma. Un luogo appartato e poco illuminato, ma molto comodo per chi vuole scaricare abusivamente ogni genere di rifiuto. Questo luogo, ben conosciuto dal servizio di smaltimento REA che ormai quasi settimanalmente programma interventi speciali di pulizia (e che per questo ringraziamo) dovrebbe essere oggetto di controlli più severi, nonchè interessato dall’installazione di sistemi avanzati di controllo e dissuasione, come ad esempio le telecamere o, meglio ancora le fototrappole”.

“Questo luogo è diventato meta abituale di scaricatori abusivi, che meriterebbero di essere identificati e sanzionati - insistono gli agricoltori - e per questo chiediamo all’attuale sindaco di Rosignano Marittimo, Daniele Donati, di prendere a cuore la nostra battaglia intervenendo intanto nell’area più colpita dagli abbandoni: quella posta in località Maccetti vicino al Consorzio agrario della Maremma, per poi estendere tale vigilanza nelle altre aree di raccolta con cassonetti lungo le strade comunali ed interpoderali vicine.

“Maggiori controlli da parte della polizia locale in orario serale e l’installazione di fototrappole moderne (energeticamente indipendenti e facilmente trasportabili), se poste a rotazione in tutte le aree sensibili del comune, sarebbe un valido deterrente per gli scaricatori abusivi, nonchè il metodo più rapido per contrastare il fenomeno” concludono gli agricoltori.



Tag

Acqua Alta a Venezia, ristoratori regalano pasta e fagioli: «Questo lo spirito dei veneti»

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Cronaca

Attualità

Cronaca