Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 20:00 METEO:CECINA15°  QuiNews.net
Qui News cecina, Cronaca, Sport, Notizie Locali cecina
giovedì 15 aprile 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Milano, le notti violente all'Arco della Pace

Attualità domenica 20 dicembre 2020 ore 12:50

"Rifiuti speciali? Serve più trasparenza"

Scapigliato, Cgil: "Per prevenire infiltrazioni mafiose chiediamo alla Regione di creare uno strumento di controllo sui rifiuti speciali"



ROSIGNANO MARITTIMO — Cgil e Fp-Cgil di Livorno sono intervenuti per parlare della situazione in corso d'opera a Scapigliato: "In attesa che la magistratura faccia chiarezza e accerti le responsabilità nelle indagini che stanno coinvolgendo le aziende Semit e Scapigliato, riteniamo opportuno ribadire l'importanza di tutelare ambiente e salute dei cittadini. In relazione alle politiche di contrasto al traffico illecito dei rifiuti servono soluzioni concrete e efficaci. Al fine di prevenire illegalità e infiltrazioni mafiose chiediamo alla Regione Toscana di dotarsi di uno strumento di pianificazione e controllo avente ad oggetto i rifiuti speciali: è infatti giunto il momento che si conosca puntualmente chi sia a produrre rifiuti speciali, quale quantità siano prodotte e quali siano gli impianti in cui essi vengono trattati e smaltiti. Serve insomma assoluta trasparenza. Oggi una parte dei nostri rifiuti viene spedita fuori Regione: il rischio è che a seguito della mancanza di adeguati controlli si possano sviluppare attività illecite. Lo smaltimento dei rifiuti speciali organizzato in questo modo rischia insomma di favorire l'illegalità".

Da Cgil hanno aggiunto: "È chiaro che la dotazione impiantistica di trattamento e smaltimento rifiuti deve essere adeguata alla produzione degli stessi e quindi non bisogna cadere nell’errore di pensare che gli impianti siano il problema: è esattamente il contrario. Tali impianti rappresentano la soluzione e dunque devono esser presenti in numero adeguato e localizzati in modo strategico. La presenza di simili strutture è fondamentale per mantenere o attrarre sul territorio importanti realtà aziendali".

"Abbiamo quindi bisogno - hanno concluso da Cgil - che si mantengano in sicurezza gli impianti presenti sul territorio e con essi i lavoratori, e che ci sia la volontà politica e imprenditoriale di adeguare il sistema. Importante dunque chiedere al governo regionale e nazionale di dotarsi immediatamente di strumenti normativi che garantiscano il massimo della trasparenza a tutela dell’ambiente e della salute. Un mercato abbandonato al profitto e che non curi sviluppo ecocompatibile e riciclo virtuoso produce gli episodi a cui stiamo assistendo anche sul nostro territorio".

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Il report odierno non segnala decessi nelle ultime 24 ore. I dati territoriali dai report di Regione e Asl nord ovest
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicola Belcari

Ultimi articoli Vedi tutti

CORONAVIRUS

Attualità

Politica

Attualità