Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 15:05 METEO:CECINA17°25°  QuiNews.net
Qui News cecina, Cronaca, Sport, Notizie Locali cecina
domenica 22 maggio 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Anniversario Falcone, la sorella Maria: «Non dimenticherò mai la maglia verde di Borsellino alla quale mi abbracciai»

Attualità giovedì 21 dicembre 2017 ore 16:11

Parco Comunale, si cerca un investitore privato

Il Parco Comunale di di via Berti Mantellassi, Rosignano Solvay

Il Comune ha pubblicato il bando per dare in gestione, per intero, l'area attrezzata di via Berti Mantellassi, con parco, edifici, bar e zona camper



ROSIGNANO MARITTIMO — E’ uscito il bando di gara per l’affidamento ad un soggetto unico dell’area verde in via Berti Mantellassi, di cui è proprietario il Comune di Rosignano Marittimo. L’affidamento in concessione è finalizzato ad una valorizzazione e utilizzazione a fini economici, mediante “proposte progettuali di recupero, riqualificazione e potenziamento delle aree e delle strutture presenti, nonché proposte di attività gestionali che valorizzino il più possibile il bene mediante la presenza di un punto qualificato sotto il profilo turistico-ricreativo e sociale per tutto l’anno”. 

L’area è composta da un parco pubblico per attività ricreative, sportive, turistiche e sociali, dotato di varie strutture – tra cui il campo da bocce, la pista da ballo, il bar e i giochi per bambini – e da uno spazio adiacente che ospita un camper service, e finora è stata gestita da soggetti diversi. L’obiettivo del bando è unificare la gestione in modo che l’affidatario provveda alla sistemazione e valorizzazione dell’intera area, collocata in un luogo strategico nel contesto urbano, vicino al mare e ad alcune spiagge attrezzate e libere, al porto turistico e alla passeggiata pedonale che costeggia il mare fino a Castiglioncello, nonché alla zona commerciale frequentata per tutto l’anno. E’ inoltre facilmente raggiungibile con mezzi pubblici.

Il complesso ha una valenza sociale perché il parco è frequentato quotidianamente da persone anziane e famiglie con bambini che usano i giochi, ma ha anche rilevanza storica in quanto adiacente alla Villa Berti-Mantellassi (Villone, 1850 circa), tra le più antiche della zona.

L’intero spazio è composto di un’area verde di circa 9mila metri quadrati e un’area a parcheggio di circa 1.530 metri quadrati. Il progetto di riqualificazione riguarda tutte le strutture dell’area parco - un fabbricato principale, completo di bar, veranda, magazzino, sala tv, sala gioco - carte, ufficio, servizi igienici, di una pista da ballo con palco, di un campo da bocce - e il camper service.

La proposta deve prevedere gli interventi di ristrutturazione edilizia, comprensivi della demolizione e rifacimento della struttura principale, da destinare in parte a punto di ristoro e in parte a sala per anziani fruibile gratuitamente (compresa la bonifica della copertura contenente amianto), la riqualificazione e la manutenzione del parco giochi per bambini, la rimozione del container presente nell’area, la demolizione e rifacimento del campo da bocce, la messa in sicurezza e il mantenimento del sentiero che conduce al camper service, la realizzazione di interventi di riqualificazione del verde adiacente al parcheggio lato nord di viale Trieste e al camper service, con l’installazione di arredi (panchine, tavoli, cestini, ecc.) e strutture temporanee, l’esecuzione degli interventi alle fognature (lo scarico del camper service, l’adeguamento dell’allaccio della fognatura nera del complesso) e la dotazione di un numero adeguato di servizi igienici pubblici, aperti a tutti i fruitori del parco, delle spiagge e del camper service. Inoltre deve essere assicurato lo svolgimento di attività e iniziative diurne e serali che consentano la massima fruizione del parco pubblico e delle strutture durante tutto l’anno, promuovendo attività di valenza sociale. 

Il concessionario dovrà curare la progettazione delle strutture e operare in gestione transitoria del complesso fino alla conclusione e agibilità della struttura al termine dei lavori, da eseguire entro 3 anni dall’ottenimento di permessi ed autorizzazioni. Durante la gestione transitoria sarà comunque garantita l’apertura almeno della struttura del bar e del campo da bocce dal 1 maggio al 30 settembre. La concessione del rilascio durerà non oltre 40 anni. Il bando di gara è pubblicato sul sito istituzionale del Comune.

Le proposte devono pervenire entro il 2 febbraio ore 12,30, e comprendere un’offerta tecnica e una economica.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
I nuovi casi positivi al Covid-19 accertati in Toscana nelle ultime 24 ore sono 1.476 su 12.562 tamponi effettuati
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Riccardo Ferrucci

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità