QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
CECINA
Oggi -5°13° 
Domani -4°9° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News cecina, Cronaca, Sport, Notizie Locali cecina
martedì 18 dicembre 2018

Attualità sabato 03 novembre 2018 ore 10:00

La corona d'alloro ai caduti della Grande guerra

L'amministrazione comunale l'ha deposta nella Cappella della Memoria, dove si trova l’elenco dei caduti della prima guerra mondiale



ROSIGNANO MARITTIMO — In occasione della festa dell’Unità nazionale e giornata delle forze armate, che si celebra il 4 novembre, l'amministrazione comunale ha deposto una corona d'alloro nella cappella della Memoria nel cimitero di Rosignano Marittimo, dove si trova il Registro della Pace e l’elenco nominativo di tutti i caduti civili e militari della prima guerra mondiale, della seconda guerra mondiale, della guerra d’Africa e della guerra di Spagna.

"Nel 2018 - sottolinea il Comune in una nota -  ricorrono, infatti, i cento anni dalla fine della prima guerra mondiale: la fine di anni terribili e cruenti che decimarono un’intera generazione, ma anche la fine della cosiddetta quarta guerra d’Indipendenza, ossia la tappa finale dell’epopea risorgimentale che ha portato a compimento l’Unità d’Italia con i confini geografici che oggi conosciamo.  I soldati che combatterono durante la prima guerra mondiale provenivano da diverse regioni d’Italia, parlavano dialetti differenti ma avevano un’idea comune: difendere la Patria. Attraverso un evento traumatico come la guerra, gli Italiani si sono finalmente sentiti fratelli, trasformando un Paese appena unito in una vera e propria Nazione. A cento anni di distanza dalla fine della “Grande Guerra”, il Comune di Rosignano Marittimo ricorda con gratitudine e rispetto i concittadini combattenti e caduti, spesso poco più che ragazzi. Corone d'alloro saranno deposte anche in Piazza Carducci a Rosignano Marittimo e in Piazza Risorgimento a Rosignano Solvay al monumento ai Caduti di tutte le guerre".



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Cronaca

Lavoro