Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 07:53 METEO:CECINA22°28°  QuiNews.net
Qui News cecina, Cronaca, Sport, Notizie Locali cecina
mercoledì 28 luglio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Tokyo2020, Federica Pellegrini: «Senza Matteo avrei smesso qualche anno fa»

Attualità giovedì 05 luglio 2018 ore 10:19

Gestione Music Box, nessuna proposta ammissibile

Scaduto il bando per dare in affidamento la struttura realizzata con i fondi "Piu Ways", il Comune si è visto costretto a riaprirlo



ROSIGNANO MARITTIMO — Il Comune haprorogato al 30 luglio l’avviso pubblico per affidare in concessione la gestione del “Music Box”, il laboratorio creativo e di sperimentazione musicale attualmente in costruzione al centro “Le Creste” nell’ambito del progetto Piu Ways. Il bando, pubblicato a maggio e scaduto il 26 giugno, non ha ricevuto proposte ammissibili.

L’avviso vien dunque riproposto con gli stessi requisiti e modalità di gestione dell’immobile, destinato a diventare un laboratorio per la creatività giovanile in campo artistico e musicale. Il candidato alla gestione di “Music Box” dovrà garantire la funzionalità della struttura e promuovere e sviluppare opportunità di apprendimento, di lavoro, di imprenditorialità, di autorealizzazione e di cooperazione prevalentemente in ambito musicale.

Possono candidarsi soggetti del Terzo Settore (costituiti nelle forme giuridiche previste dal “Codice del Terzo Settore”), che per Statuto abbiano finalità culturali, artistiche, ricreative e socio educative riconducibili agli obbiettivi generali dell’avviso, che dimostrino di possedere competenza ed esperienza nel campo delle attività richieste dall’avviso, da documentare con una relazione dettagliata. 

Non è ammessa la partecipazione in più di un raggruppamento temporaneo (ATS/ATI o consorzio), né la partecipazione in forma individuale o in forma associata. Il soggetto selezionato partecipa all’individuazione delle attrezzature necessarie per l’allestimento della struttura (budget massimo a carico del Comune: 34mila euro), con possibilità di avanzare un’offerta di cofinanziamento. La concessione è per 10 anni, con un canone fissato in 500 euro per i primi tre anni, dal quarto anno e per il resto del periodo è di 1.200 euro annui (importo base, soggetto a rialzo in sede di proposta di gestione), con costi per le utenze, manutenzione ordinaria dell’immobile, delle attrezzature e dei software, vigilanza e sicurezza, a carico del gestore.

L’avviso prorogato è pubblicato sul sito del Comune.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Confesercenti: "Troppe responsabilità sulle imprese, impossibile intervento su lavoratori se la legge non lo prevede"
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nadio Stronchi

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Politica

Attualità

CORONAVIRUS

Attualità