QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
CECINA
Oggi 17°27° 
Domani 17°26° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News cecina, Cronaca, Sport, Notizie Locali cecina
giovedì 20 giugno 2019

Politica sabato 16 settembre 2017 ore 11:30

Ammoniaca in mare, 5Stelle chiedono le analisi

I consiglieri comunali del Movimento riprendono il patteggiamento di Solvay del 2013: "Non ne sappiamo nulla"



ROSIGNANO M.MO — "Perché aspettare i risultati dalle indagini della Procura di Livorno, a riguardo del caso di sversamento di ammoniaca e della moria di pesci, per avanzare la richiesta al ministero e alla Regione Toscana di revisione dell'Aia per la Solvay?". E' la domanda che si pongono i consiglieri comunali del Movimento 5 Stelle Elisa Becherini, Mario Settino e Francesco Serretti dopo la commissione organizzata mercoledì scorso sulla vicenda dello sversamento di ammoniaca e moria di pesci all'impianto della Solvay.

"La stessa azienda Solvay, nella persona del suo direttore generale (ma anche precedentemente sulla stampa), - spiegano - ha affermato che, nella giornata del 29 agosto, dopo la messa in funzione degli impianti, lo sversamento in mare, attraverso le proprie misurazioni, ha presentato valori "di poco superiori" al valore consentito di 0,15mg/l; un dato, quello fornito dal direttore generale, assai generico che non consente una quantificazione chiara; ci saremmo aspettati ben altro approccio dal direttore, maggiormente informativo".

I Cinque Stelle ricordano che "uno sversamento di ammoniaca alle Spiagge bianche non è episodio nuovo, accadde anche il 19 giugno 2007, in quell'occasione nella sua relazione Arpat certificò uno sversamento in mare di ammoniaca di 11,7 tonnellate, concludendola in questo modo: Nel corso degli eventi del 19 giugno sono emersi alcuni aspetti critici, seppur evocati da una situazione particolarmente eccezionale come quella del disservizio elettrico occorso. Pertanto è parere dell' agenzia che Solvay dovrebbe procedere ad una revisione delle procedure e dei dispositivi di emergenza".

Il M5S ha posto delle domande sul patteggiamento tra Solvay e Procura di Livorno risalente al 2013 "senza averne risposta da dottor Papavero, ma ricevendone dal sindaco, il quale ci ha ricordato di averci già risposto in passato, ribadendo di non avere nessun elemento o informazioni utile, ma riservandosi di valutare di inviare a noi e per conoscenza alla Procura di Livorno una lettera, per chiederci, data la nostra insistenza, se noi fossimo a conoscenza di informazioni in merito. Al sindaco rispondiamo di non avere nessun elemento, nessun documento e nessuna informazione al riguardo, ed è proprio perché non sappiamo altro, come non ne sa nulla la cittadinanza, ci impegniamo a chiedere con una certa insistenza e regolarità".

I consiglieri hanno richiesto chiarimenti sulle analisi sui pesci e "documentazione fotografica della raccolta dei pesci lungo, l'attestato del loro stato alla presa in carico del laboratorio di zooprofilassi, l' analisi chimica e batteriologica".



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Lavoro

Politica

Politica