Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 09:15 METEO:CECINA14°22°  QuiNews.net
Qui News cecina, Cronaca, Sport, Notizie Locali cecina
sabato 18 maggio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Una lince rossa si intrufola nel giardino del resort

Attualità giovedì 28 marzo 2024 ore 13:37

Più di 600mila euro per migliorare le scuole

Gli interventi che riguardano la scuola primaria di via Gramsci, l'ampliamento del nido e la scuola secondaria creata da zero



RIPARBELLA — Il Comune di Riparbella continua a investire nell'istruzione con scuole nuove, innovative e sicure. Dopo la realizzazione dei due lotti della scuola media in natura, è la volta del nido e delle primarie.

Nello specifico un primo intervento riguarda il miglioramento e adeguamento antisismico dell'intero immobile adibito a scuola primaria in via Gramsci. I locali che ospitano il nido saranno invece ristrutturati e ampliati grazie ad un intervento edilizio finanziato con fondi Pnrr. E anche qui si procederà all’adeguamento antisismico.

“Si tratta - ha spiegato il sindaco Salvatore Neri - di investimenti a costo zero per le casse dell'Amministrazione: sono tutti contributi a fondo perduto che abbiamo intercettato grazie alla partecipazione ai bandi e che non incidono quindi sul nostro bilancio. Riparbella è stato uno dei pochi piccoli Comuni della zona a riuscire ad ottenere tutti questa mole di contributi per l'edilizia scolastica e per questo il mio ringraziamento va anche agli uffici comunali”.

In particolare con l’ampliamento del nido “andremo ad implementare l’offerta educativa fascia 0-3 , - ha aggiunto il primo cittadino - in modo da migliorare la qualità del servizio, facilitare le famiglie e quindi il lavoro femminile e incrementare il tasso di natalità, grazie a spazi e ambienti di apprendimento innovativi”.

La consegna dei lavori è prevista per Settembre e per il nuovo anno scolastico i ragazzi rientreranno a scuola in aule più sicure e belle.

Nel dettaglio i contributi a fondo perduto ottenuti e serviti per finanziare i due interventi sono oltre 600mila euro, di cui 280mila dal Ministero dell’Interno e 352mila euro da fondi Next Generation europei.

“Come Amministrazione Comunale - ha ricordato Neri - abbiamo restituito a Riparbella la scuola secondaria che avevamo perso. E’ stata creata da zero, e anche in questo caso con contributi esterni, e adesso rappresenta una delle principali realtà formative della zona, un fiore all’occhiello, e adesso ha 120 iscritti e due sezioni con studenti che arrivano anche da fuori comune. Un aumento degli iscritti che abbiamo registrato di conseguenze anche sugli altri ordini scolastici, con un rafforzamento dell’intero istituto comprensivo Griselli. La scuola media entro l’anno vedrà il completamento con l’inaugurazione del terzo lotto, che accoglierà i locali mensa e i laboratori. Una volta completati gli interventi strutturali ci dedicheremo poi, in collaborazione con il dirigente scolastico, al potenziamento dell’offerta formativa, puntando sulla didattica esperienziale outdoor e il modello senza zaino”. 


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Lunedì l'inaugurazione della riqualificazione funzionale in termini di inclusività e di riqualificazione dell'area
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Cronaca