QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
CECINA
Oggi 13° 
Domani 10°12° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News cecina, Cronaca, Sport, Notizie Locali cecina
lunedì 18 novembre 2019

Attualità venerdì 02 ottobre 2015 ore 20:58

La cucina degli antichi, dal mare al Milano

Il mare, la collina, la storia, l'enogastronomia: al Fuori Expo fra chef stellati e incontrati prosegue la promozione della Costa degli Etruschi



ROSIGNANO MARITTIMO — Ieri, giovedì 1 ottobre, il Comune di Rosignano è stato protagonista al Fuori Expo di Milano, presso i Chiostri dell’Umanitaria, nello spazio che la Regione Toscana ha messo a disposizione dei cinque Comuni costieri, Bibbona, Castagneto Carducci, Cecina, Rosignano Marittimo e San Vincenzo. Degustazioni, cooking show con chef del territorio e nel pomeriggio la presentazione alla stampa internazionale e agli addetti del settore del volume “Taste Archeology, campagna di scavi gastronomici nella nostra storia”.

Nel corso della giornata, che è stata molto partecipata, il nostro territorio ha presentato un doppio cooking show curato dagli chef Michele Maltinti del ristorante “Lo scolapasta” di Castiglioncello e Gabriella Pizzi del ristorante “Aia della vecchia” di Nibbiaia. Due eccellenze gastronomiche che insieme hanno voluto indicare anche il binomio paesaggistico che caratterizza il Comune di Rosignano, ovvero il mare e la collina. Molto apprezzato il menù presentato e proposto dai due chef con piatti di acciughe alla povera, pappardelle alla triglia e stoccafisso con le patate, accompagnati dai vini Fortulla dell’azienda agricola Agrilandia, rappresentata per l’occasione da Fulvio Martini.

L’evento clou della giornata è stata la presentazione in anteprima ad un centinaio di persone, per lo più addetti del settore, giornalisti di media specializzati in cucina e food blogger, del volume “Taste Archeology, campagna di scavi gastronomici nella nostra storia”, un progetto editoriale che si avvale di prestigiose collaborazioni, quali ad esempio quelle dello chef stellato Marco Stabile del ristorante “Ora d’aria” di Firenze, presidente dei “Jeunes restaurateurs d’Europe”, e dello chef stellato Luciano Zazzeri, patron del ristorante “La Pineta” a Marina di Bibbona, entrambi presenti al Fuori Expò. 

Il libro è stato introdotto dal sindaco Alessandro Franchi che ha parlato anche della valenza e dell’importanza dell’intero territorio livornese e della Costa degli Etruschi. Franchi ha sottolineato anche il valore del lavoro in rete che consente di proporre un’offerta integrata dell’intera area costiera, dove, seppur in assenza di grandi monumenti, il turista può trovare un’atmosfera ancora autentica ed uno stretto rapporto tra paesaggio, cultura e gastronomia. Come esempio il sindaco ha indicato proprio il volume “Taste Archeology”, che partendo dalla tradizione culinaria dell’antichità si avvale del filo conduttore gastronomico per parlare di cultura e contemporaneità. Presenti anche l’assessore al Turismo e allo Sport Licia Montagnani e la curatrice del volume Edina Regoli, Responsabile del Museo Archeologico di Rosignano Marittimo.  L’idea del libro è nata infatti nel corso degli scavi archeologici a San Gaetano, a Vada, con il ritrovamento di numerosi gusci di riccio di epoca romana. 

Alla presentazione hanno preso parte anche il Direttore di “Cucina italiana” Ettore Mocchetti” ed il Presidente della Fondazione Cassa di Risparmio di Volterra Augusto Mugellini, che ha supportato il progetto editoriale. In cattedra sono saliti anche gli chef stellati Luciano Zazzeri e Marco Stabile che, attraverso una reinterpretazione delle ricette di Apicio, hanno illustrato tratti comuni e differenze tra la nostra cucina e quella romana. 

Nell'antichità non distinguevano tra salato e dolce e dunque usavano molto miele e per questo nell’occasione è intervenuto anche il dottor Paolo Pescia che ha parlato del miele prodotto lungo la nostra costa ed ha offerto ai presenti l’idromele, il liquore, già conosciuto ai tempi dei romani, ottenuto dalla fermentazione del miele. Al termine della presentazione Zazzeri e Stabile hanno tenuto un coking show proponendo alcune delle ricette contenute nel libro.

Molto frequentati ed apprezzati anche gli stand presenti nell’area per tutti e cinque i giorni di “Storie toscane di cibo e di vino, organizzati e coordinati, per conto dei cinque Comuni, dal Consorzio La Strada del Vino e dell’Olio Costa degli Etruschi.



Tag

Maltempo, il Sieve esonda a Pontassieve: strade allagate e auto sommerse

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Cronaca

Cronaca