Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 13:59 METEO:CECINA15°  QuiNews.net
Qui News cecina, Cronaca, Sport, Notizie Locali cecina
mercoledì 14 aprile 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Milano, le notti violente all'Arco della Pace

Attualità venerdì 06 marzo 2015 ore 09:35

Conta dei danni e nido chiuso

Il vento che si è abbattuto su tutta la toscana ha scoperchiato ieri notte il tetto dell'asilo Girotondo. Bambini a casa fino a venerdì 13 marzo



CECINA — Grecale con raffiche fino a 100 chilometri orari già nella notte tra il 4 e il 5 marzo. Fin dalle prime ore di ieri i Cecina hanno pubblicato sui social ed in particolare sul gruppo facebook Forza Cecina le immagini dei danni. Numerosi gli interventi dei vigili del fuoco per le piante abbattute dal vento. Danneggiati anche aziende e negozi, tensostrutture dei capannoni, ribaltati cassonetti, cornicioni pericolanti, alberi sulle auto parcheggiate e sulle strade, interruzione del servizio elettrico a Cecina e e Marina poi ripristinato. 
Un vero e proprio bollettino di guerra, un po' come in tutta la Toscana, che non ha risparmiato l'asilo nido Girotondo, scoperchiando la guaina del tetto. Ieri mattina i vigili del fuoco erano stati sul posto ed era stata disposta la chiusura. Niente scuola per i 40 bambini, tutti più piccoli di un anno. In un primo momento si pensava ad un trasferimento in altre sedi, ma poi ieri sera è arrivata l'ordinanza del sindaco Samuele Lippi. L'asilo resterà chiuso fino a venerdì 13 marzo e salvo completamento opere e iter tecnico-amministrativo. Sono necessari lavori straordinari per poterlo riparare. "Mi rendo conto del disagio per le famiglie - scrive Lippi - ma la chiusura è necessaria e doverosa per l'avvio degli interventi".
La situazione sta tornando alla normalità ed il comando dei vigili del fuoco di Livorno fa sapere, questa mattina, che proseguono gli interventi sul territorio provinciale. Nella provincia sono stati compiuti 95 interventi a partire dall'emergenza della notte del 4 marzo, rimangono 76 chiamate da verificare ed evadere, sul territorio provinciale sono al momento presenti 8 squadre di intervento ( 4 Sede C.le - 2 Cecina - 1 Piombino - 1 Portoferraio) più la squadra nautica al Porto ed il nucleo SMZ. Circa una sessantina gli uomini che operano attualmente.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Una segnalazione ha fatto intervenire la Polizia Municipale che ha sorpreso l'uomo con le buste della spesa. E' scattata la denuncia
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicola Belcari

Ultimi articoli Vedi tutti

CORONAVIRUS

Attualità

Politica

Attualità