QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
CECINA
Oggi 16°26° 
Domani 15°25° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News cecina, Cronaca, Sport, Notizie Locali cecina
martedì 22 ottobre 2019

Cronaca giovedì 19 settembre 2019 ore 10:07

Sgominata la banda delle biciclette

Deferiti in stato di libertà cinque ragazzi tra i 17 e i 22 anni, tutti con svariati precedenti penali, per furto in abitazione di biciclette



CECINA — I Carabinieri di Rosignano Solvay, dipendente dalla Compagnia Carabinieri di Cecina, retta dal Capitano Christian Bottacci, ha deferito in stato di libertà cinque ragazzi tra i 17 e i 22 anni, tutti con svariati precedenti penali, per furto in abitazione di velocipede pluriaggravato in concorso

Questi i fatti, come riferito nella nota dell'Arma:

"Alle 3 e 30 di notte del 14 settembre i militari, durante il regolare servizio di perlustrazione, notavano due ragazzi in sella a due biciclette di valore importante i quali, alla vista della pattuglia, nel mostrare un atteggiamento sorpreso e agitato tentavano la fuga. Subito raggiunti dai carabinieri, i due sono stati accompagnati presso la Caserma di via Aldo Moro, dove hanno confessato che una di quelle biciclette era stata da poco rubata all’interno del cortile di un’abitazione in via Cielo D’Alcamo. Veniva contattato il proprietario che ne confermava l’appartenenza. 

Successivamente, nella mattinata del 14, un pensionato che abita in via Buccari si era presentato presso la stessa Caserma per denunciare il furto di una bicicletta che, dagli accertamenti, risultava coincidere con l’altra che era stata preventivamente sequestrata nottetempo. Ma non finisce qui: dal rinvenimento di una terza bicicletta abbandonata all’esterno della recinzione dell’abitazione in via Cielo D’Alcamo, e dalle testimonianze dei due denunciati nella notte del 14, si è accertata l’esistenza di una associazione a delinquere con a capo un 22enne cecinese nella cui abitazione vi era un vero e proprio deposito. Quindi si è potuto accertare che i componenti della banda erano 5, visto che sempre a Solvay, gli stessi militari avevano notato, sempre in quella notte, altre due persone, con altrettante biciclette che, nel vedere salire all’interno dell’autovettura dell’Arma gli iniziali due fermati, si erano dileguati. 

In totale, delle 9 biciclette rubate, 3 sono state restituite ai legittimi proprietari mentre sono ancora in corso gli accertamenti tesi a risalire l’appartenenza delle altre 6."



Tag

Maltempo sul Nord-Ovest: strade allagate e città in tilt

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Politica

Politica