Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:00 METEO:CECINA16°  QuiNews.net
Qui News cecina, Cronaca, Sport, Notizie Locali cecina
martedì 02 marzo 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Sanremo, Amadeus: «Avremo degli applausi finti ma immagineremo che siano del pubblico a casa»

Attualità martedì 19 gennaio 2021 ore 19:30

Nuova scuola primaria e nido potenziato

Bambini con lo zaino (Foto di repertorio)

Il sindaco Lippi ha fatto il punto sul futuro dei servizi educativi, dalla nuova scuola primaria di Palazzi al potenziamento del nido



CECINA — Il sindaco Samuele Lippi ha fatto, alla presenza anche del segretario delle funzioni locali Fp Cgil Mauro Scalabrini, il punto sulla riprogrammazione dei servizi educativi del Comune di Cecina. 

“L’obiettivo – ha sottolineato il primo cittadino – è il potenziamento del servizio, e la sua riprogettazione ai fini della qualità e della sicurezza". Come spiegato, l’obiettivo è ad ampio raggio e prevede innanzitutto la programmazione della costruzione della nuova scuola primaria di San Pietro in Palazzi che sarà realizzata, così come da programma di mandato e all’interno del piano strutturale, all’interno di un campus scolastico. Nella medesima struttura sarà prevista anche la realizzazione di aule per la scuola di infanzia che dovrà essere quindi, negli obiettivi dell’Amministrazione, statale e afferente al secondo circolo didattico.

Le procedure per la statalizzazione della scuola d’infanzia di Palazzi avranno inizio a partire da quest’anno, mentre resta comunale, in quanto di competenza, il servizio educativo per la fascia 0-3 (nido). Anche in questo caso l’obiettivo è il potenziamento del servizio e il suo trasferimento in una nuova sede, più idonea, che in questo momento è stata ipotizzata all’interno della Cinquantina. 

Contestualmente, già da quest’anno, è prevista l’assunzione di un coordinatore pedagogico che avrà la funzione di fare da trait d’union tra il servizio pubblico e quello privato paritario. 

Inoltre, saranno redistribuite le risorse assegnate dal Miur, a sostegno delle famiglie i cui bambini frequentano le scuole private accreditate.

Nell’ottica di questa programmazione sarà consentita per l’anno scolastico 2021/22 l’iscrizione, compatibilmente con la capienza massima, anche al primo anno della scuola d’infanzia di Palazzi, allo scopo di garantire un servizio mentre l’Amministrazione avanza con le procedure per la richiesta di statalizzazione. 

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

CORONAVIRUS

Attualità

Attualità