QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
CECINA
Oggi 11° 
Domani 11°14° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News cecina, Cronaca, Sport, Notizie Locali cecina
venerdì 06 dicembre 2019

Politica lunedì 02 dicembre 2019 ore 08:39

"Test antidroga per Giunta e Consiglio"

La consigliera comunale di Cecina Chiara Tenerini

La proposta della consigliera comunale Chiara Tenerini per sensibilizzare sul problema e dare un esempio in positivo ai giovani



CECINA — La consigliera comunale di Forza Italia di Cecina Chiara Tenerini ha proposto"su base volontaria" un test antidroga da effettuare per i componenti della Giunta e tutti i consiglieri comunali.

Una idea nata di fronte alla diffusione di numeri preoccupanti sul fenomeno del consumo di cocaina ed eroina nella zona:

"Il chiaro e forte grido di allarme che arriva dai medici e operatori del SERT, che hanno portato all’evidenza pubblica il grave problema del consumo di cocaina ed eroina tra giovani del nostro hinterland, deve essere raccolto con urgenza dalle istituzioni e dalla nostra amministrazione, che ha il dovere di rispondere a questa chiamata immediatamente, con tutti i mezzi possibili e immaginabili. La salute dei nostri giovani è gravemente in pericolo e, per usare le giuste parole del nostro Don Marco Fabbri, “la droga è una schiavitù effimera”. Questo a mio avviso deve essere il nostro grido di battaglia a tutte le sostanze stupefacenti, per aiutare i giovani a non cadere nel “vicolo cieco” dell’uso delle droghe, come ha giustamente chiosato il Monsignore. Siamo certi che non ci siano dubbi sul fatto che un tema così delicato debba necessariamente coinvolgere la politica e i rappresentanti delle istituzioni comunali, che non possono rimanere indifferenti e dare dunque una risposta immediata".

Chiara Tenerini, consigliera comunale e coordinatrice provinciale di Forza Italia, aggiunge:

"Le forze dell’ordine, gli operatori sociali, le scuole, le associazioni sportive e religiose e, in generale, i punti di aggregazione giovanile, devono farsi carico ciascuno delle proprie responsabilità, e rispondere tutti uniti per cercare di contenere quanto più possibile questo così evidente pericolo sociale. Abbiamo proposto pertanto l’istituzione di una Commissione consiliare con compiti di promozione di iniziative di sensibilizzazione sugli effetti dell’uso delle sostanze stupefacenti e dell'abuso dell'alcool, d’intesa anche con i servizi della ASL locale, il SERT, per arginare quanto più possibile l’emergenza e per porre le basi per favorire la nascita di progetti per correre in aiuto ai tanti giovani che hanno bisogno coinvolgendo anche i genitori e ridimensionando la cultura del divieto e del terrorismo psicologico tra i ragazzi, promuovendo invece una cultura della scelta consapevole per uno stile di vita sano. Questo il senso della Mozione che abbiamo presentato, su un problema oramai troppo evidente nel nostro territorio. Chi ha un ruolo attivo nella vita istituzionale e politica del paese, deve per primo dare l'esempio positivo, non solo stigmatizzando l'uso di droghe di qualsiasi tipo, ma soprattutto dimostrando ai cittadini che le frasi di condanna e dei pubblici proclami sono reali e il frutto di convincimenti personali, da cui deriva il loro stile di vita. Per questo motivo abbiamo proposto, su base volontaria, il test antidroga su tutti i componenti di Giunta e Consiglio Comunale e a pubblicare i risultati sul sito istituzionale del comune".



Tag

Governo, Conte: «Per Renzi è a rischio? Lui pessimista cosmico»

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cultura

Attualità

Politica