QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
CECINA
Oggi 11°13° 
Domani 15° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News cecina, Cronaca, Sport, Notizie Locali cecina
sabato 07 dicembre 2019

Lavoro mercoledì 13 novembre 2019 ore 17:02

Attività commerciali, 64 nuove e 52 chiuse

Aperte da gennaio 15 nuove attività del commercio elettronico. I numeri di Cecina evidenziano chiusure ma anche aperture



CECINA — 64 nuove aperture a Cecina dal primo gennaio al 31 ottobre, 52 invece le attività che hanno abbassato le saracinesche. Questi i dati parziali (dal momento che non riguardano tutte le attività commerciali del Comune di Cecina ma solo il commercio al dettaglio, somministrazione di alimenti e bevande, acconciatori, estetisti e tatuatori) elaborati dagli uffici. 

Quello che salta immediatamente all’occhio è il numero delle attività del commercio elettronico: ben 15 aperture in 10 mesi mentre soltanto 3 sono state le cessazioni.“E’ un dato molto significativo – spiega il vicesindaco e assessore all’Economia del territorio Antonio Giuseppe Costantino -. Si tratta di un fenomeno in continua e rapida espansione, non soltanto a Cecina ma a livello nazionale. Le persone infatti si affidano sempre più spesso ad internet per fare gli acquisti, di conseguenza in tanti scelgono di vendere online i propri prodotti. 

Coloro che dichiarano ai nostri uffici l’inizio della propria attività di commercio elettronico possono avere o meno anche un fondo commerciale. Alcuni infatti portano avanti entrambe le vendite, sia dal proprio negozio che online mentre altri si dedicano esclusivamente all’e-commerce. 

Dalla vendita di prodotti alimentari a piante, fiori e articoli di giardinaggio, sono comunque in continua crescita praticamente tutti i settori”.

In totale, tra commercio al dettaglio, attività di somministrazione alimenti e bevande, acconciatori, estetisti e tatuatori le nuove attività dal primo gennaio al 31 ottobre sono 64: 15, dicevamo, le attività al commercio mentre le restanti sono 31 al dettaglio, 8 somministrazione alimenti e bevande e 10 le altre. 52, invece, le cessazioni: 35 al dettaglio, 3 al commercio elettronico, 9 di somministrazione alimenti e bevande e 5 tra acconciatori, estetisti e tatuatori.



Tag

Lo spot di Natale è un fallimento: l'azienda perde in borsa e viene travolta dalle critiche, «È sessista»

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Politica

Attualità

Cultura