QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
CECINA
Oggi 13° 
Domani 10°12° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News cecina, Cronaca, Sport, Notizie Locali cecina
lunedì 18 novembre 2019

Politica martedì 08 ottobre 2019 ore 09:24

Attacco a Salvini, la Lega risponde

Il commissario provinciale della Lega Manfredi Potenti

Fa ancora discutere molto a livello politico la vicenda dell'aggressione ai due poliziotti. Lippi aveva attaccato Salvini, replica della Lega



CECINA — "Salvini cos' ha fatto? E' titolato così, un provocatorio e strumentale intervento del Sindaco di Cecina, riguardante il grave episodio dell' aggressione agli agenti di Polizia di Stato di Cecina", è la replica alle affermazioni di Samuele Lippi ( vedi articoli correlati ) dopo la vicenda dell'aggressione a due poliziotti e le polemiche politiche che ne sono seguite.

A farla è il commissario provinciale della Lega, Il deputato Manfredi Potenti:"Un attacco politico all' ex Ministro dell' Interno Salvini, utile solo alla ricerca di visibilità, nella apparente ignoranza sulla conoscenza di norme di legge, già esistenti, che avrebbero di certo permesso di trattenere l' aggressore dentro un carcere. Rammentiamo inoltre al Sindaco Lippi due dei più importanti provvedimenti legislativi in materia di sicurezza di questa XVIII Legislatura, denominati, non a caso, "Decreto Sicurezza", i quali non si occupano solo di frontiere marittime ma, tra le altre, di dotare le forze di polizia, la magistratura e anche i sindaci, di uomini, mezzi, armi, ed ulteriori strumenti di prevenzione urbana. Tra questi ultimi ricordiamo l' estensione dell' ordine di allontanamento o "Daspo urbano", peraltro introdotto da un governo PD nel 2017 e che il Ministro Salvini ha voluto estendere, rimettendo la decisione ai Comuni tramite regolamenti di polizia urbana, anche ad aree sensibili quali ospedali e/o pubbliche iniziative come i mercati. Oggi un sindaco ha queste facoltà e proprio grazie a Salvini

Norme che avrebbero permesso di applicare un ordine di allontanamento anche a soggetti quali l' aggressore di Cecina e a tutti coloro che fossero dediti ad illeciti amministrativi, quali l' ubriachezza, gli atti contrari alla pubblica decenza, l' esercizio abusivo del commercio od il parcheggio abusivo oppure, condotte di disturbo od ostacolo alla fruibilità di infrastrutture fisse o mobili come quelle ferroviarie, le stazioni autobus od i parcheggi ed i parchimetri.

Girando invece per le strade di Cecina, non pare che il Sindaco, ben ligio alle critiche politiche, abbia preso a cuore gli strumenti vigenti per il contrasto al degrado. Strumenti che, ribadiamo, è l' allora Ministro Salvini ad aver conferito a lui ed alle migliaia e più di sindaci italiani. Ebbene, può darsi che se anche a Cecina si fosse fatto un precedente e diligente utilizzo di questi mezzi, l' aggressore, peraltro già noto alle forze di polizia per fatti di ubriachezza e precedenti reati, non sarebbe stato in giro per il paese ad aggredire la Polizia. Meditiamo prima di parlare."



Tag

Maltempo, il Sieve esonda a Pontassieve: strade allagate e auto sommerse

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Cronaca

Cronaca