Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 11:20 METEO:CECINA22°27°  QuiNews.net
Qui News cecina, Cronaca, Sport, Notizie Locali cecina
lunedì 02 agosto 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Attacco hacker Regione Lazio, Zingaretti: «Attacchi di stampo terroristico, ci stiamo difendendo»

Cronaca giovedì 07 gennaio 2021 ore 15:35

Assalti a portavalori e caveau, Cecina nel mirino

Auto dei Carabinieri

La Mondialpol di Cecina tra i piani della rete criminale smascherata dai Carabinieri in una maxi operazione che ha coinvolto Corsica e Italia



CECINA — Droga e tritolo dalla Sardegna alla Corsica, un'asse italo-francese per avere in cambio armi per poter effettuare assalti a portavalori e caveau. Sono 32 le persone arrestate, 20 in carcere e 12 ai domiciliari nell'operazione dei carabinieri denominata Maddalena. Arresti anche in Toscana a Livorno, Grosseto e Pisa. Il blitz ha avuto il via questa mattina all'alba in Sardegna.

L'accusa è quella di associazione per delinquere finalizzata al traffico illecito di sostanze stupefacenti, al traffico internazionale e alla detenzione di armi comuni da guerra e clandestine.

La rete criminale operava principalmente sull’asse Sardegna-Corsica, estendendosi poi alle regioni Toscana, Lazio e Campania, avvalendosi della collaborazione di rappresentanti della criminalità organizzata campana. Secondo quanto emerso dalle indagini, il gruppo malavitoso stava preparando colpi alle sedi della Mondialpol, in Toscana a Cecina e in Sardegna a Elmas.

I carabinieri hanno accertato la vendita in Corsica di quasi 100 chili di droga: 82 di marijuana, 10 di hashish e 5 di cocaina.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
L’onorevole della Lega Potenti chiede una risoluzione per il casello di Rosignano e la nomina di un commissario di Governo
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Davide Cappannari

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cultura

Attualità

CORONAVIRUS