Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 15:12 METEO:CECINA12°19°  QuiNews.net
Qui News cecina, Cronaca, Sport, Notizie Locali cecina
venerdì 14 maggio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
L'annuncio di Bertolaso: «Tutti i lombardi vaccinati entro le vacanze»

Cronaca venerdì 09 aprile 2021 ore 18:48

​Cane cade nella trappola del bracconiere e muore

La carcassa dell'animale è stata ritrovata dai carabinieri forestali che hanno avviato le indagini e trovato il responsabile, un anziano



RIPARBELLA — I carabinieri forestali hanno reso noto che qualche giorno fa, in un’area boschiva nel Comune di Riparbella, vicino a un corso d’acqua, hanno trovato la carcassa di un cane adulto femmina, rimasto intrappolato in un cavo d’acciaio.

Dopo le indagini i militari hanno individuato il responsabile della trappola. I carabinieri hanno riferito che si tratta di un anziano bracconiere, già segnalato alla Procura della Repubblica.

I lacci d'acciaio, hanno spiegato i forestali, vengono tesi dai bracconieri per la cattura di animali selvatici.

Quel cane ha avuto la sfortuna di imbattercisi e non ha avuto scampo. L’utilizzo di queste trappole, spesso usate per la cattura di ungulati, è vietato, perché uccide in modo indiscriminato animali selvatici e domestici, specie protette o in via d’estinzione, con metodi cruenti e assolutamente non selettivi.

La morte degli animali, hanno aggiunto i forestali, sopraggiunge sempre in seguito a inaudite e prolungate sofferenze, per soffocamento o per dissanguamento. L’anziano ritenuto responsabile di quest'azione criminosa, dovrà rispondere dell’uccisione dell’animale e dell’attività di caccia con mezzi vietati e in periodo di divieto.

Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Nuovo aggiornamento sull'epidemia di Covid-19. I dati relativi alla provincia di Livorno dai report di Regione e Asl nord ovest
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Alfredo De Girolamo e Enrico Catassi

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

CORONAVIRUS

Attualità

Attualità

Attualità