QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
CECINA
Oggi -5°1° 
Domani -7°-2° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News cecina, Cronaca, Sport, Notizie Locali cecina
lunedì 26 febbraio 2018

Attualità giovedì 02 giugno 2016 ore 11:05

Un pit stop per allattare i bambini

La stanza è attrezzata per l'allattamento

Nel Comune amico sarà inaugurata una stanza dedicata alla sosta per l'allattamento al seno. Il sindaco consegnerà una bambola a 181 piccoli



CECINA — Un pit stop per allattare i bambini. La sala sarà inaugurata nei locali del Comune Amico: sabato 4 giugno a partire dalle 10. 181 i bmabini nati nel 2015 a Cecina  a cui il sindaco Samuele Lippi consegnerà la bambola di pezza dell'Unicef.

Nella stessa mattinata aprirà ufficialmente la stanza dedicata alla sosta per l'allattamento al seno un'iniziativa di Unicef a cui il Comune ha aderito. “Quest’anno – ha dichiarato il sindaco Samuele Lippi – insieme alla consegna delle pigotte, simbolo della campagna salvavita per ridurre il rischio di mortalità infantile nei paesi in gravi situazioni economiche e sociali, abbiamo abbinato l’inaugurazione del Baby Pit Stop, uno spazio protetto per consentire alle mamme di allattare al seno quando sono fuori casa e si trovano a passare in piazza Carducci o più in generale nel centro cittadino”.

L’allattamento al seno - spiegano sul sito ufficiale dell’Unicef - non ha orari fissi, né un numero definito di poppate nell’arco della giornata. Esistono molteplici modi di allattare ed è difficile per le mamme prevedere dove e quando il bambino chiederà di nutrirsi. Inoltre, molte mamme prolungano l'allattamento ben oltre i primi mesi di vita dei bambini, ottemperando alle raccomandazioni dell'Unicef e dell'Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS).

Da qui l’idea di promuovere spazi attrezzati per questa particolare attività di cura nei confronti dei neonati. Il Comune di Cecina ha sposato il progetto e ha aderito formalmente all’iniziativa, accettando una serie di prescrizioni legate soprattutto al divieto di inserire nella stanza promozioni di natura commerciale legate al latte artificiale o a prodotti correlati.

“La stanza che abbiamo allestito – ha proseguito Lippi – è inserita all’interno della struttura che ospita il Comune Amico, lo sportello polifunzionale di informazione al cittadino. La società Ikea che collabora con l’Unicef ha fornito gli arredi di base (una poltrona, un
tavolinetto, un fasciatoio) mentre il resto lo abbiamo fatto noi come amministrazione in economia, con il lavoro dei nostri operai e la collaborazione di altri soggetti come le operatrici di Fantasìa che hanno abbellito le pareti della stanza. Diciamo che questo spazio, anche se piccolo, hanno contribuito a renderlo accogliente tante persone, per questo mi sembra giusto ringraziare tutti”.

Appuntamento dunque a sabato 4 giugno in piazza Carducci, presso la sede del Comune Amico ex scuole Guerrazzi, alle 10 per l’inaugurazione della stanza e alle 10,30 con le famiglie e i loro bambini per la consegna delle pigotte della solidarietà.

All’evento saranno presenti, insieme al sindaco Lippi rappresentanti del Comitato Provinciale Unicef di Livorno e il presidente Pino Bernardo dell’Auser filo d’Argento di Cecina, associazione che come ogni anno collabora al confezionamento e alla realizzazione delle bambole di pezza

Le famiglie che non potranno essere presenti alla cerimonia potranno, nelle settimane successive, ritirare la bambola presso la Segreteria del sindaco e degli amministratori in via Landi tutti i giorni dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 12,30 e il martedì e giovedì anche il pomeriggio dalle 15,30 alle 17,30.



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Politica

Politica

Politica