Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 17:30 METEO:CECINA16°21°  QuiNews.net
Qui News cecina, Cronaca, Sport, Notizie Locali cecina
martedì 21 maggio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Roma, Giornata Mondiale delle Api: da piazza del Popolo a Villa Pamphilj arrivano gli «spacciatori» di semi di fiori

Cronaca lunedì 14 agosto 2023 ore 14:20

Sequestro record di giochi contraffatti

Le Fiamme gialle sono riuscite a risalire al grossista, interrompendo una catena di fornitura di giocattoli con falso marchio CE



ROSIGNANO MARITTIMO — Proseguono anche a Ferragosto le attività di controllo economico del territorio dei militari del Comando Provinciale di Livorno, finalizzate ad individuare le aree a più elevato rischio per la rivendita di prodotti pericolosi e contraffatti.

Con l’intensificarsi dei controlli le Fiamme Gialle della Compagnia di Cecina e della Tenenza di Castiglioncello nei tratti di lungomare caratterizzati da maggiore affluenza turistica hanno sequestrato decine di migliaia di giocattoli contraffatti, recanti marchi CE fasulli, riconducibili ai più noti e ambiti articoli da divertimento per i più piccoli: da Pokemon a Minions, da Peppa Pig a Dragon Ball e molti altri.

Dopo un primo intervento eseguito nei confronti di commercianti ambulanti individuati sul frequentatissimo litorale di Vada, i militari hanno subito proceduto a ricostruire la provenienza degli articoli, riuscendo così a risalire, grazie all’immediata attività investigativa, ad un primo rifornitore presente a Castiglioncello, ove hanno individuato già in sede migliaia di analoghi articoli irregolari. Da qui, grazie ad una attenta e perspicace perquisizione nel corso della quale sono state rinvenute alcune tracce documentali, sono ulteriormente risaliti ad un grossista con oltre 10mila giocattoli contraffatti.

La complessiva immissione in commercio dei prodotti irregolari e pericolosi sequestrati avrebbe illecitamente fruttato oltre 100mila euro; 4 soggetti sono stati deferiti all’Autorità Giudiziaria per i reati di commercio di prodotti contraffatti, frode in commercio e ricettazione.

L’operazione si inserisce nel più ampio dispositivo di contrasto alla contraffazione e all’abusivismo commerciale messo in campo in modalità rafforzata da tutti i reparti coordinati dal Comando Provinciale livornese, a salvaguardia dell’economia legale, della sicurezza e della salute dei cittadini, soprattutto i più piccoli.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
La Protezione civile regionale ha diramato un bollettino con codice giallo per le produzioni 24 ore. Ecco le informazioni
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicola Belcari

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Cronaca

Attualità