comscore
QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
CECINA
Oggi 21°28° 
Domani 21°27° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News cecina, Cronaca, Sport, Notizie Locali cecina
lunedì 13 luglio 2020
corriere tv
Roma, monopattini mania, arrivano gli steward in pettorina rossa: «Mai in due»

Attualità domenica 28 giugno 2020 ore 09:49

Scapigliato, elettricità dai rifiuti

Raddoppiati i clienti dell’elettricità rinnovabile da rifiuti. Sono oltre mille i contratti stipulati per l’elettricità rinnovabile



ROSIGNANO MARITTIMO — Da lunedì 29 giugno riaprirà in sicurezza lo sportello “Scapigliato Energia” in località Le Morelline Due, dove per cittadini e imprese sarà possibile avere informazioni sul progetto e definire i contratti di fornitura dell’energia elettrica rinnovabile da biogas: ne mancano solo 200 circa affinché gli sconti garantiti da Scapigliato Energia possano diventare ancora più consistenti, per tutti.

Si tratta della prima iniziativa di questo tipo a livello nazionale, che in un’ottica di economia circolare a chilometri zero permette di restituire ai cittadini l’elettricità prodotta grazie allo smaltimento in sicurezza dei rifiuti nella discarica gestita da Scapigliato Srl, società di proprietà totalmente pubblica del Comune di Rosignano Marittimo.

Una produzione annuale di 25 milioni di kWh di energia rinnovabile, derivante dal biogas captato in discarica grazie a una rete di oltre 300 pozzi, adesso al servizio di tutte le famiglie della Val di Fine. Che stanno rispondendo con entusiasmo: sono ormai oltre 1.000 i contratti stipulati con Scapigliato Energia, il doppio rispetto ai circa 500 conteggiati nella rilevazione condotta lo scorso autunno. I progressi son continuati anche durante la fase del lockdown, quando – nel periodo marzo-maggio 2020 – sono stati attivati oltre 100 contratti. E tra poco gli sconti garantiti da Scapigliato Energia potranno essere ancora più vantaggiosi.



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Attualità

Cultura