Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 17:30 METEO:CECINA16°21°  QuiNews.net
Qui News cecina, Cronaca, Sport, Notizie Locali cecina
martedì 21 maggio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Roma, Giornata Mondiale delle Api: da piazza del Popolo a Villa Pamphilj arrivano gli «spacciatori» di semi di fiori

Attualità venerdì 15 settembre 2023 ore 09:00

Insetti super pericolosi infestano le piante

Dopo la prima segnalazione a Giugno, a Rosignano è stato registrato un vero e proprio focolaio. Ecco il piano d'azione per debellare questo insetto



ROSIGNANO MARITTIMO — A seguito del focolaio di Cerambicide dal collo rosso rilevato a fine Giugno a Rosignano Solvay in località Lillatro, il Servizio Fitosanitario della Regione Toscana ha istituito nel nostro comune una zona delimitata e indicato le misure di eradicazione previste.

L'area interessata dalle attività di disinfestazione dall'insetto nocivo è costituita da una zona infetta, dove devono essere applicate le misure per l’eradicazione delle piante colpite, e da una zona cuscinetto, che è indenne, ma deve essere sorvegliata accuratamente per evitare che l’infestazione si espanda.
Ai sensi dell’art. 6 della Decisione di Esecuzione (UE) 2018/1503 dell’8 ottobre 2018 e del D.lgs. n. 19 del 2 febbraio 2021, per debellare il Cerambicide è prevista la rimozione e la distruzione immediata e obbligatoria dei vegetali infestati che presentano sintomi causati dall’insetto, delle loro radici se attaccate dal parassita e di tutte le piante appartenenti al genere Prunus L., escluso il Prunus laurocerasus L., nel raggio di 100 metri intorno ai vegetali infestati. Rientrano nella famiglia del Prunus L. il pesco, il ciliegio, l'amareno, l'albicocco, il mandorlo, il susino/prugno europeo, il pruno cinogiapponese e il Prunus Pissardi, pianta ornamentale caratterizzata da foglie rosse.

La Regione Toscana ha disposto il divieto di piantagione all'aperto di nuove piante appartenenti al genere Prunus L. nella zona delimitata.

Dal momento che per l’Unione Europea il Cerambicide dal collo rosso è considerato uno tra i 20 insetti più pericolosi, perché è capace di infestare le piante sane portandole rapidamente a morte, il personale del Servizio Fitosanitario ha avviato in questi giorni una serie di indagini nella zona infestata per individuare le varie piante infette e quelle che rientrano nel raggio di 100 metri. Il sopralluogo si svolgerà casa per casa, servirà per avvisare e informare i cittadini della situazione e per dare tutti i dettagli su come avverà la rimozione delle piante che sarà a spese della Regione Toscana.

Intanto, il Servizio Fitosanitario chiede a tutti i cittadini residenti nella zona di inviare le eventuali segnalazioni delle presenza o della sospetta presenza del Cerambicide dal collo rosso al seguente indirizzo di posta elettronica aromia.bungii@regione.toscana.it.
L’area delimitata è consultabile aprendo il file allegato o cliccando sul sito del Servizio fitosanitario toscano.

Il Comune di Rosignano, in coordinamento con la Regione Toscana, è pronto a organizzare incontri pubblici per dare tutte le informazioni del caso.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
La Protezione civile regionale ha diramato un bollettino con codice giallo per le produzioni 24 ore. Ecco le informazioni
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicola Belcari

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Cronaca

Attualità