Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 07:53 METEO:CECINA22°28°  QuiNews.net
Qui News cecina, Cronaca, Sport, Notizie Locali cecina
mercoledì 28 luglio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Tokyo2020, Federica Pellegrini: «Senza Matteo avrei smesso qualche anno fa»

Spettacoli lunedì 19 agosto 2019 ore 14:14

Antonello Venditti pazzo per Castiglioncello

Arriva a notte fonda, dopo il concerto, la diretta facebook dell’artista per condividere con i fan la personale soddisfazione per la magnifica serata



ROSIGNANO MARITTIMO — Tante emozioni e grandissimo entusiasmo per l’evento conclusivo del Castiglioncello Festival tenutosi ieri sera, domenica 18 agosto, al Castello Pasquini. Antonello Venditti, all’anagrafe Antonio Venditti - così lo chiamano gli amici più intimi - è il cantautore che più di altri ha saputo raccontare, con parole e musica, l’amore a intere generazioni. L’esibizione, che si inseriva nel tour Sotto il segno dei pesci, prevedeva tra i tanti successi in scaletta, anche capolavori come: “Ricordati di me” (1988), “Dalla Pelle al Cuore” (2007), “Amici Mai” (1991) e “Notte prima degli esami” (1992).

A concerto concluso l’artista ha voluto condividere con gli oltre 720mila fan una diretta facebook di ringraziamento: “Stasera me la son goduta come un pazzo” esordisce in video “Ringrazio Castiglioncello perché c’era un’atmosfera di amicizia pazzesca. Quando è così, i concerti sono fantastici”.

E ad un certo punto Venditti si sbottona con i pochi intimi - si fa per dire - ancora connessi: “Qui ho incontrato un mio carissimo amico, Filiberto Scarpelli” - l’uomo inquadrato in video. “Sono stato ospite di Mastroianni negli anni 70. Castiglioncello mi ricorda tante cose, ma adesso mi ricorderò di questa sera”.

Poi, tra emozione e stanchezza si confida “ci vuole molta pazienza con me. Io sono un discolo, un’anima ribelle... ricordati di me, della mia pelle” - citando così la sua famosa canzone.

E arriva infine il momento dei saluti: “vi ringrazio per aver condiviso ancora una volta Sotto il segno dei pesci, con questo ragazzaccio”. E conclude: “Vi saluto. Vi do la buonanotte. Sperando in un bellissimo ritorno a coloro che hanno finito le vacanze, a coloro che tornano a casa da questo concerto e a me che rimango”.


Davide Cappannari
© Riproduzione riservata

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Confesercenti: "Troppe responsabilità sulle imprese, impossibile intervento su lavoratori se la legge non lo prevede"
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nadio Stronchi

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Politica

Attualità

CORONAVIRUS

Attualità