Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 20:30 METEO:CECINA10°13°  QuiNews.net
Qui News cecina, Cronaca, Sport, Notizie Locali cecina
giovedì 02 dicembre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Covid, Merkel: «Se fossimo nella situazione dell'Italia, mi sentirei meglio»

Cronaca giovedì 14 gennaio 2016 ore 10:54

Parà ucciso dall'uranio, lo Stato deve risarcire

I militari in missione non sarebbero stati protetti a dovere. La sentenza di condanna è stata emessa dal Tribunale di Firenze



ROSIGNANO M.MO — Lo Stato dovrà risarcire la vedova e la figlia del parà residente a Rosignano, morto nel 2000, al'età di 41 anni. A stabilirlo è una sentenza del tribunale di Firenze, secondo il quale il militare sarebbe deceduto perché lo Stato non avrebbe protetto a dovere i propri soldati.

L'accusa riguarda l'assenza di equipaggiamento adeguato alle circostanze di pericolo: dieci mesi, tanto bastò al maresciallo Pasquale Cirelli per andarsene a causa del contatto con uranio impoverito durante alcune missioni nell'est Europa, in Somalia e Bosnia Herzegovina. Ne era scaturita una battaglia legale col Ministero della Difesa. La sentenza, di primo grado, stabilisce che lo Stato rimborsi ai familiari una quota di 866mila euro. Resta ancora da definire la partita risarcitoria al Tar per le sofferenze subite dal militare durante la malattia.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
In provincia di Livorno 49 nuovi contagi mentre in Toscana, complessivamente, sono stati accertati 559 nuovi casi di positività al Covid-19
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicola Belcari

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

CORONAVIRUS

Attualità

Attualità