Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 14:00 METEO:CECINA9°  QuiNews.net
Qui News cecina, Cronaca, Sport, Notizie Locali cecina
lunedì 29 novembre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
La lezione di Burioni: «Variante Omicron? Dobbiamo da un lato stare attenti e dall'altra vaccinarci»

Cronaca giovedì 11 dicembre 2014 ore 13:00

Prostituzione: un giro di case con giovani cinesi

La maitresse arrestata insieme ad un'altra connazionale gestiva le telefonate e smistava clienti anche in un appartamento a Rosignano



PIACENZA — Decine di ragazze cinesi costrette a prostituirsi: un giro di appartamenti, e di soldi, che da Piacenza arriva fino a Rosignano.
La Polizia municipale di Piacenza, dopo un'indagine durata più di un anno e coordinata dal pm Antonio Colonna, ha sgominato una organizzazione che sfruttava le giovani.
Un giro importante da migliaia di euro settimanali: un finto centro massaggi nel quartiere Farnesiana, dove i clienti avevano rapporti sessuali con le ragazze. Altri uomini, invece, venivano ricevuti in un appartamento di via Taverna, in centro storico a Piacenza e in un'altra abitazione in affitto a Rosignano Marittimo.

In carcere sono finite due donne cinesi di 39 e 36 anni: la prima è considerata la vera maitresse che riceveva le telefonate dai clienti, abbordati grazie ad annunci su siti di incontri, e smistava poi gli appuntamenti nelle varie località. Nei guai anche un 60enne di Como che avrebbe fatto da "appoggio" alla cinese, e una 27enne moldava: il primo attualmente ha l'obbligo di firma, mentre la seconda è stata rilasciata.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
In provincia di Livorno i nuovi casi di Covid-19 sono 63, mentre in Toscana sono stati accertati complessivamente 595 nuovi positivi
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicolò Stella

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

CORONAVIRUS

Attualità

Attualità